lunedì 30 settembre 2013

Inventory Time ^^ (5) + Libro del Mese

E' arrivata la fine del mese, tempo d' Inventario...

 
 
 
Dunque, dall'ultimo appuntamento con Inventory Time alla fine della seconda settimana di Settembre, ho letto i seguenti 3 libri, tutti facenti parte del mio Project Ten Books:
 
- Viaggio di Cuore di Marilena Monti (Recensione qui)
- Mrs Parkington di Louis Bromfield (Recensione qui)
- Casca il mondo, casca la terra di Catena Fiorello (Recensione qui)
 
Sono mediamente soddisfatta di queste letture.
 
Inoltre, poiché è l'ultimo giorno del mese, è giunta l'ora di decretare il Libro del Mese.
 
Rullo di tamburi... Il Libro del Mese, con cinque stelle piene e meritatissime, è I Fratelli Karamazov di Fedor Dostoevskji!
 



Project Ten Books: Recensione "Casca il mondo, casca la terra" di Catena Fiorello

Titolo: Casca il mondo, casca la terra
Autrice: Catena Fiorello
Prezzo ed. rilegata: 17 euro
Prezzo brossura: 10 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro
Editore: BUR Biblioteca Universale Rizzoli

Trama:
Due sconosciute davanti a una vetrina di via Condotti. Basta uno sguardo perché un anno intero scorra nella mente di Vittoria. E come a un animale in pericolo, l'istinto le suggerisce un passo che solo una persona tenace come lei può osare. In un attimo ha deciso: la splendida donna che le sta accanto, Laura, anzi, Lalli, come la chiamava suo marito Alberto nei suoi teneri sms, deve diventarle amica. Avvicinarla con l'inganno, inventandosi una falsa identità, sarà la sua rivincita di moglie ferita, la chiave d'accesso alla verità su quel tradimento. E un modo per riaffermare la sovranità sul suo regno, di cui è sempre stata regina. Nessuno può toglierle ciò per cui ha lottato sin da ragazzina: un marito ricco, i suoi due meravigliosi figli, Eleonora e Matteo, baciati dalla fortuna e protetti da ogni male. E soprattutto la posizione che ha conquistato fuggendo da Squinzano, il paesino pugliese in cui è nata, e cancellando con un colpo di spugna il mondo di miserie dove è cresciuta. Ma questa volta non tutto andrà secondo i suoi piani. Sarà, infatti, proprio Laura, inconsapevolmente, a disegnare sul volto di Vittoria tratti del tutto nuovi e inaspettati, perché c'è un dolore più grande del tradimento, un dolore che può stravolgere un'intera esistenza. Eppure la donna a cui Catena Fiorello ha dato vita in questo suo nuovo romanzo troverà la forza di distruggere le sue certezze e di guardare oltre l'apparenza...

 
 



3 Stelle
 
Ho avuto il piacere e l'onore di conoscere Catena Fiorello personalmente, durante una presentazione del suo ultimo libro Dacci oggi il nostro pane quotidiano, inserito nella lista delle prossime letture.
La signora Fiorello è una persona affabilissima, molto simpatica e spontanea e se mi fosse rimasta qualche riserca su di lei, Casca il mondo, casca la terra l'ha sicuramente neutralizzata.
 
La storia della parvenu Vittoria la quale. da una nota dell'autrice mi è parso di capire sia realmente accaduta, mi ha conquistata dalle prime pagine sino a quasi metà del racconto, in seguito il mio interesse è un po' calato perché il tono della narrazione si è fatto più serio, e ci son dovuta andare con i piedi di piombo.
 
Comunque lo stile scorrevole, a volte ironico e la buona caratterizzazione dei personaggi, delle situazioni, degli ambienti in cui si svolge la vicenda mi hanno fatto apprezzare il romanzo, elegante quasi quanto la sua bella e sofisticata protagonista.
 
Assegno a Casca il mondo, casca la terra 3 stelle perché, nonostante ribadisca quanto scritto sopra, alcune situazioni come il finale ad esempio, non mi hanno convinta del tutto.
 
Consigliato: nì
 
Tempo di lettura: 10 Giorni
 
Umore: curioso, riflessivo
 

 Catena Fiorello (Catania 1966) scrittrice, ha collaborato alla realizzazione di alcuni programmi televisivi, come Festivalbar e Buona Domenica.
 
 

 

#Quotes of the Week (9)

Benvenuti a questo nuovo appuntamento di #Quotes of the Week, la rubrica del Lunedì!
Questa settimana le citazioni saranno tratte da Casca il mondo, casca la terra di Catena Fiorello.


Citazioni tratte da Casca il mondo, casca la terra di Catena Fiorello:
 
- Ci sono momenti in cui, sorpredentemente, la natura gioca scherzi bizzarri, mostrandoci diversi da quelli che siamo nella vita di tutti i giorni (o almeno crediamo di essere).
Come se- flash rivelatori?- qualcuna delle voci che teniamo nascoste si prendesse la libertà di venire fuori per dirci che non siamo perfettamente padroni della nostra volontà. Si persono l'aplomb e la misura che ci contraddistinguon, e ci presentiamo al mondo vestiti da clown! Non siamo più riconoscibili, ma siamo noi.
 
- Eppure più l'odiava, e più ne subiva la natura potente che con furia la richiamava a sé nei momenti più impensabili della vita.
Amava da morire il suo paese, la sua terra, e mai sarebbe riuscita a staccarsene davvero pur con tutto il disprezzo che dichiarava apertamente, per crederci un po' anche lei.
Ma qual è l'oscuro elemento che si interpone tra ciò che amiamo e ciò che vorremmo odiare con tutta la forza che abbiamo? (Ovvero, l'esercizio che ci si impone per tramutare in odio un amore impossibile.)
 
-Uomini che commetono due errori per così dire banali: tradire l'unica donna dalla quale non riescono a sganciarsi, e non riuscire a vivere appieno la nuova relazione in cui si sono tuffati.
Perché dunque tanto clamore? Perché sono così stupidi da non emanciparsi dalla donna con cui non vogliono più stare?
In verità non la danno a bere nemmeno a loro stessi, e cominciano a rimuginare sui propri peccati perdendo del tempo prezioso: il tempo che dovrebbero impiegare per diventare adulti, concreti, fattivi.
 
-Che enigma si cela dietro l'amore? Quanti amori possiamo provare? E quanto possono essere diversi fra loro?
 
Per oggi è tutto.
Tienici aggiornato sulle tue #Quotes of the Week!

A presto!

Cecilia :)

venerdì 27 settembre 2013

Anteprime di Ottobre 2013 #Parte Prima

Benvenuti!
Le Anteprime di oggi sono ben tre, tutte attesissime!

Iniziamo! :)

Anteprima n.1: Una Principessa per due Re di Philippa Gregory
(Serie della Guerra dei Cugini, vol. 5)
 
 
Titolo: Una principessa per due re (Serie della Guerra dei Cugini, vol. 5)
Autrice: Philippa Gregory
Prezzo di copertina: 19,90 euro
Editore: Sperling & Kupfer
 
Data di Pubblicazione: 01/10/2013
 
Trama:
 
Inghilterra, 1485. Quando Enrico Tudor raccoglie la corona d’Inghilterra dal fango della battaglia
di Bosworth, sa che l’unico modo per unificare un regno diviso dalla guerra da quasi vent’anni è sposare la principessa della casata nemica – Elisabetta di York. Ma lei è ancora innamorata del defunto sovrano, Riccardo III, e mezza Inghilterra sogna di vedere sul trono l’erede legittimo, che la Regina della Rosa Bianca ha mandato in un luogo ignoto proprio per proteggerlo. La nuova monarchia può anche aver conquistato il potere, ma non ha certo conquistato il cuore dei sudditi, che tramano complotti e congiure nella speranza di un trionfante ritorno degli York. Ora la più grande paura di Enrico è che da qualche parte, oltre i confini dell’Inghilterra, un principe della dinastia avversaria stia solo aspettando il momento giusto per invadere il regno e reclamare il trono. E il giorno in cui un giovane uomo – che potrebbe essere il legittimo re – impugna le armi e invade l’Inghilterra, Elisabetta sarà costretta a scegliere tra il marito che ha appena imparato ad amare e il ragazzo che dichiara di essere il suo amato e perduto fratello: la rosa di York finalmente torna a casa.

 
 
 
Anteprima n.2: Il diario di Mr Darcy - Orgoglio e pregiudizio: la versione di Darcy di Amanda Grange
 



Titolo: Il diario di Mr Darcy - Orgoglio e pregiudizio: la versione di Darcy
Autrice: Amanda Grange
Prezzo: 12,90 euro
Editore: Tre60

Data di pubblicazione: 17/10/2013

Trama:

La storia d'amore più romantica e indimenticabile raccontata dal punto di vista di Darcy, l'uomo che ha conquistato il cuore di migliaia e migliaia di lettrici.

Anteprima n. 3Millennio di Fuoco - Seija di Cecilia Randall

 
Titolo: Millennio di Fuoco - Seija
Autrice: Cecilia Randall
Prezzo: 16 euro
Editore: Mondadori
 
Data di Pubblicazione: 14/10/2013
 
Trama:
 
Baviera 1999 d.C.

Mille anni sono trascorsi da quando il demoniaco popolo vaivar è apparso in Europa, muovendo dalle lande desolate oltre il Volga per reclamare il possesso delle terre abitate dagli umani e cambi...are la Storia per sempre.
Da allora una guerra infinita strazia il continente ormai condannato a un eterno medioevo, in cui i regni nati dalle ceneri dell’antico Sacro Impero sopravvivono a fatica tra alleanze precarie, rovesciamenti di fronte ed epidemie. I vaivar avanzano con armate di creature innaturali e spaventose, i manvar: la loro marcia procede inesorabile e sono giunti ormai nel cuore della Baviera.

Seija, giovane coraggiosa e tenace, è l’erede di un’antica stirpe di guerrieri pagani, cacciati dalle terre di Kaleva proprio in seguito all’invasione dei vaivar. Adesso il suo popolo, decimato e nomade, sopravvive offrendo ai cristiani la propria abilità militare in cambio di cibo e di un luogo sicuro in cui piantare le tende.
Seija è pronta alla lotta contro l’esercito vaivar comandato dal più grande nemico degli umani: Raivo, il Traditore dalla Mano Insanguinata, stratega temibile, condottiero spietato e unico uomo a essersi venduto anima e corpo ad Ananta, l’immortale regina dei vaivar, per farsi trasformare in un demone plurisecolare e sterminare quella che una volta era la sua specie.

Ma quando Seija è costretta ad affrontare il Traditore nel pieno della battaglia, il fantasma di un antico segreto cambia per sempre il suo destino.
Perché il condottiero nemico prima esita e poi scatena contro di lei una caccia senza quartiere? Perché ne è così ossessionato da trascurare persino gli obiettivi militari, pur di catturarla? Cosa è accaduto davvero tre secoli fa alla Torre della Strage, il maniero del Traditore, nel giorno in cui Raivo ha rinunciato alla sua umanità?
 
Non vedo l'ora di averli tutti nella mia libreria!
 
E voi che ne pensate?
 
A presto
 
Cecilia :)
 









mercoledì 25 settembre 2013

W.W.W. Wednesdays (7)

Benvenuti ad un altro appuntamento con il giochino settimanale del Mercoledì, #W.W.W. Wednesdays!

Per poter prendere parte a #W.W.W Wednesdays bisogna rispondere a tre semplici domande:

-Cosa stai leggendo?
-Cosa hai appena finito di leggere?
-Quale sarà il prossimo libro che leggerai?


 
Cosa stai leggendo?
Attualmente sto leggendo Casca il mondo, casca la terra di Catena Fiorello, sempre per il Project Ten Books .
 
 
 
Cosa hai appena finito di leggere?
Sempre per il Project Ten Books, ho terminato la lettura di Mrs Parkington di Louis Bromfield.
Recensione qui
 

Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Dovrò scegliere tra questi titoli :
Il diario perduto di Jane Austen (Syrie James)
 
- Il rito del tè (Marilena Monti) 
- Sulla strada (Jack Keroauc)
 - Mansfield Park (Jane Austen)

Avete qualche consiglio da darmi?

Grazie, a presto!
Cecilia

 
 
 


 

Project Ten Books: Recensione "Mrs Parkington" di Louis Bromfield

Titolo: Mrs Parkington
Autore: Louis Bromfield
Prezzo ed. rilegata: 16 euro
Prezzo ed. economica: 6,90 euro
Prezzo ebook: 4,99 euro
Editore: Giunti Editore

Trama:

È la sera di Natale e Mrs. Parkington, vecchia signora dell'alta società newyorchese degli anni Trenta, si gode la sua consueta bottiglia di champagne, in attesa che la famiglia si riunisca. A ottantaquattro anni è ancora il punto di riferimento per i suoi familiari, uno più volgare e inetto dell'altro: la nevrotica figlia Alice, la nipote Madeleine con i suoi quattro mariti, il viscido faccendiere Amory... Nessuno che abbia la tempra del suo defunto marito, "un vero farabutto", ma anche un uomo ambizioso che ha creato una fortuna per i suoi eredi. In questa cerchia di parassiti solo due eccezioni: la pronipote prediletta Janie, innamorata di un ragazzo che i genitori non approvano; e Al, l'impacciato cowboy che le ricorda le sue origini di cameriera del Nevada. È lì che ha avuto inizio la turbinosa vicenda di Mrs. Parkington, dal matrimonio col ricchissimo maggiore, ai successi della vita newyorchese, ai tradimenti, alla perdita di due figli. Susie sembra ormai aver superato qualunque prova, ma nello spietato mondo di Wall Street un ultimo gigantesco scandalo sta per travolgere la sua famiglia.
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788809786141 Mrs. Parkington È la sera di Natale e Mrs. Parkington, vecchia signora dell'alta società newyorchese degli anni Trenta, si gode la sua consueta bottiglia di champagne, in attesa che la famiglia si riunisca. A ottantaquattro anni è ancora il punto di riferimento per i suoi familiari, uno più volgare e inetto dell'altro: la nevrotica figlia Alice, la nipote Madeleine con i suoi quattro mariti, il viscido faccendiere Amory... Nessuno che abbia la tempra del suo defunto marito, "un vero farabutto", ma anche un uomo ambizioso che ha creato una fortuna per i suoi eredi. In questa cerchia di parassiti solo due eccezioni: la pronipote prediletta Janie, innamorata di un ragazzo che i genitori non approvano; e Al, l'impacciato cowboy che le ricorda le sue origini di cameriera del Nevada. È lì che ha avuto inizio la turbinosa vicenda di Mrs. Parkington, dal matrimonio col ricchissimo maggiore, ai successi della vita newyorchese, ai tradimenti, alla perdita di due figli. Susie sembra ormai aver superato qualunque prova, ma nello spietato mondo di Wall Street un ultimo gigantesco scandalo sta per travolgere la sua famiglia. 5,86 new EUR in_stock
 
 

 

2 Stelle
 
Ho trovato Mrs Parkington nella sezione economica e, non sapendo resistere al fascino della copertina e della sua "quarta", l'ho acquistato.
 
Dovrò convincermi una volta per tutte (e Mrs Parkington è l'ennesimo esempio) che tutta l'estetica di un libro è quasi sempre uno specchietto per le allodole, dunque quanto più la cover di un libro eserciterà il suo fascino, tanto dovrò tenermene alla larga.
 
Bromfield è stato indubbiamente bravo nelle descrizioni di azioni e personaggi, nel descrivere stati d'animo ed inserire qua e là tra le pagine alcuni spunti di riflessione, ma la vera, unica pecca di questo scritto è l'assenza di coinvolgimento emotivo, di empatia tra lettore e situazioni descritte.
 
Per oltre quattrocento pagine infatti, ho seguito le vicende della dinastia Parkington completamente estranea ed indifferente a ciò che accadeva loro e mi dispiace molto perché avevo delle grandi aspettative riguardo a Mrs Parkington, di cui è stata fatta una trasposizione cinematografica nel 1944 con la bravissima Greer Garson (Elizabeth Bennet in Orgoglio e Pregiudizio del 1940) nel ruolo della protagonista, Susie Parkington appunto.
 
Darò comunque una seconda chance a Bromfield con Autunno, romanzo con il quale vinse il Premio Pulitzer nel 1926.
 
 


Consigliato: no
 
Tempo di lettura: 5 Giorni
 
Umore: /
 
 

Louis Bromfield (1896- 1956) è autore di una trentina di romanzi di grande successo. E' stato paragonato a scrittori del calibro di Fitzgerald, Steinbeck ed Hemingway.
Vinse il Premio Pulitzer con il romanzo Autunno, nel 1926



#Teaser Tuesdays: "Mrs Parkington" di Louis Bromfield

Oggi è Martedì, #Teaser Tuesday's Day! :)
Partecipare è semplicissimo!

Bisogna soltanto:
- Prendere un libro attualmente in lettura
-Aprire il suddetto a caso
- Trascriverne un brano, possibilmente senza fare spoiler
- Riferire il titolo del libro,l'autore e la pagina da cui è stato tratto il brano.

 
 
 
Il #Teaser Tuesday di questa settimana è dedicato a:
 
 


Mrs Parkington di Louis Bromfield
 
"Mi dispiace molto di essere in ritardo. Ho avuto una giornata estenuante.
Tutto è andato storto.
Quando si comincia a essere in ritardo fin dall'inizio della giornata, si continua di male in peggio."
 
(Pagina 233)
 
 
Alla prossima settimana!

Cecilia :)


lunedì 23 settembre 2013

#Quotes of the Week (8)

Benvenuti a questo nuovo appuntamento di #Quotes of the Week, la rubrica del Lunedì!
Questa settimana la citazione (ahiné, una sola!) sarà tratta da Viaggio di Cuore di Marilena Monti.

 

Citazioni tratte da Viaggio di Cuore di Marilena Monti:

- E allora forse ti ricorderai di questo incontro perché ci sono incontri di un attimo che durano per sempre! Ma non solo con gli uomini, anche con le piante, con gli animali, con i libri, con le cose. per cui non c'è bisogno di scambiarsi il numero di telefono e l'indirizzo! Buona fortuna,Ugo.

Per oggi è tutto.
Tienici aggiornato sulle tue #Quotes of the Week!

A presto!

Cecilia :)


venerdì 20 settembre 2013

Serie Tv: #Speciale Downton Abbey Series Four


Salve a tutti! Oggi vi parlerò di una delle mie serie televisive preferite: Downton Abbey .

La serie, creata dal Premio Oscar Julian Fellowes (Premio Miglior Sceneggiatura Originale 2002 per Gosford Park ) viene trasmessa dal 2010 sul canale tv britannico ITV; annovera nel suo cast star del calibro di Dame Maggie Smith e di Hugh Bonneville.

Nello sceneggiato vengono raccontate le vicende dell’aristocratica famiglia Crawley e del downstairs  della casa ovvero la servitù, in un arco di tempo compreso dall’affondamento del Titanic, 14 Aprile 1912, agli anni Venti.



 
 

Vincitrice di numerosi premi prestigiosi come il Golden Globe, Downton Abbey ritornerà sugli schermi televisivi britannici a partire da questa domenica, 22 Settembre 2013, con la quarta stagione.

Varie circostanze infatti sono cambiate dopo l’uscita di scena di personaggi importanti nella serie nel corso della terza stagione di cui l’ultimo episodio, andato in onda nel giorno di Natale del 2012, ha fatto andare in collera gli inglesi e non solo; dunque la quarta stagione, con gli sviluppi derivati da questi abbandoni, è più attesa che mai.

Io ho amato sin dal primo istante Downton, la sua meravigliosa atmosfera, le battute di Granny Violet, l’aria compassata che nasconde un cuore tenero del caro Mr Carson e tutto il resto (Ok, non proprio tutto, anch’io sono umana e ho le mie preferenze xD), però Downton e quelli che la abitano si sono creati un posticino nel mio cuore e non l’hanno ancora abbandonato.

Mi auguro che Julian non commetta un’altra delle sue sciocchezze, non sarei in grado di sopportarne ancora molte, ma…

Non mi resta che darvi appuntamento a questa domenica, per scoprire insieme il futuro della famiglia Crawley.



 
 

Inoltre vi lascio il link del blog dove potrete trovare tutte le puntate nel caso vogliate vedere/rivedere  le scorse stagioni per mettervi in pari e farvi trovare pronti all’appuntamento:


In conclusione, vi lascio con la bellissima sigla composta da John Lunn.


 
A presto!
 
Cecilia :)




giovedì 19 settembre 2013

Project Ten Books: Recensione "Viaggio di Cuore" di Marilena Monti

Titolo: Viaggio di Cuore
Autrice: Marilena Monti
Prezzo: 14 euro
Editore: Coppola Editore

Trama:

Ugo, insegnante e scrittore, è sottoposto a trapianto di cuore: donatore è il suo migliore amico morto in un incidente mentre Ugo è in lista d'attesa. L'intervento riesce alla perfezione ma Ugo è vinto da una cupa depressione che gli impedisce di vivere bene. Egli si convince che responsabile sia il cuore del suo amico incapace d'amare. Si chiude nel ricordo e nel rimpianto del proprio vecchio cuore, capace di emozioni intense e forti, ma neppure questo lo aiuta a star meglio. Il finale è sorprendente. Ugo in una estate desolata di solitudine in cui anche la moglie, stanca, lo ha abbandonato, parte per la Sicilia, terra che lui chiama "parente". Lì qualcosa di semplicissimo e straordinario, risolverà il suo destino.


 


 

4 Stelle
 
Questo libro fa parte del mio primo Project Ten Books  ma, nonostante avessi voglia di leggerlo, sentivo che non era ancora arrivato il suo momento.
 
Adesso che ne ho terminato la lettura, capisco il perché: perché Viaggio di cuore rispecchia davvero il suo titolo e il lettore compie davvero un "viaggio" all'interno dell'animo umano, in questo caso con Ugo verso sé stesso.
Ugo ha una personalità complessa, una sensibilità profonda,forse acuita dall'infanzia travagliata e quasi anaffettiva; è un paradosso che proprio a lui, uomo così "di cuore", si guasti il suddetto muscolo!
Egli, piccolo grande sognatore, il quale,a volte, lascia fluire su carta le emozioni contenute nel cuore che si rompe, si sente tradito dalla vita e giocato dal destino quando devono dargli un cuore nuovo, per giunta il cuore del suo migliore amico, caratterialmente e culturalmente agli antipodi da lui.
Così cominciano ad affiorare i quesiti, le domande esistenziale che, almeno una volta nella vita, ci poniamo tutti; Ugo si autocoinvince di essere stato defraudato del sentimento insieme al suo cuore "rotto", invece è la ragione ad avergli giocato un brutto tiro.
 
Ed è quello che facciamo noi, quando ci impuntiamo su qualcosa, quando diventiamo "estremisti" e ci rifiutiamo di considerare l'altra faccia della medaglia, rifiutandoci di trovare il giusto equilibrio tra Ragione e Sentimento.
 
Sono comunque certa, ed è un dato di fatto, che la catarsi avverrà comunque e, come gli uomini dopo l'apertura del vaso di Pandora, sarà data a tutti la speranza di un nuovo inizio.
 
 
Assegno a Viaggio di Cuore  quattro stelle e non il massimo perché ho arrancato per due quarti del libro e forse non ero nella disposizione d'animo appropriata al momento; oserei definirlo un romanzo di formazione, anche se il protagonista ha già raggiunto l'età adulta.
E' davvero difficile scrivere su un tema come la depressione e devo dare atto a Marilena che è riuscita a farlo in maniera magistrale, creando il giusto coinvolgimento emotivo con il lettore.
 
Una riscoperta delle origini davvero molto significativa, in mezzo ad una Sicilia che ho sentito più mia di quanto non faccia solitamente, una terra taumaturgica che abbraccia i suoi figli e li risana, li riconforta, operando il miracolo quando tutto sembra senza speranza.
 
Sicilia mia, terra di Speranza.
 




 
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788887778434 Viaggio di cuore Ugo, insegnante e scrittore, è sottoposto a trapianto di cuore: donatore è il suo migliore amico morto in un incidente mentre Ugo è in lista d'attesa. L'intervento riesce alla perfezione ma Ugo è vinto da una cupa depressione che gli impedisce di vivere bene. Egli si convince che responsabile sia il cuore del suo amico incapace d'amare. Si chiude nel ricordo e nel rimpianto del proprio vecchio cuore, capace di emozioni intense e forti, ma neppure questo lo aiuta a star meglio. Il finale è sorprendente. Ugo in una estate desolata di solitudine in cui anche la moglie, stanca, lo ha abbandonato, parte per la Sicilia, terra che lui chiama "parente". Lì qualcosa di semplicissimo e straordinario, risolverà il suo destino. 11,90 new EUR in_stock




















Consigliato: sì

Tempo di lettura: 5 Giorni

Umore: riflessivo




 
Marilena Monti, scrittrice, cantautrice, operatrice culturale. Autrice testi/musiche e attrice/conduttrice, presso la sede regionale della Rai, dal 1969 al 1992.Tiene, dall’86, laboratori di scrittura creativa, drammaturgia e produzione teatrale presso le scuole superiori. Dal ’98 al 2001 è stata Direttore Artistico del Teatro Selinus di Castelvetrano.Le sono stati conferiti diversi premi e riconoscimenti per la canzone d’autore, la narrativa, la poesia, il teatro e l’impegno sociale e alla carriera, tra i quali l’8 gennaio 2011 il Premio ‘LIBERA’ per la legalità e la MIMOSA D’ORO, per aver lavorato, in vari progetti e città, alle tematiche della violenza sulle donne.Ha pubblicato libri di narrativa, poesia, teatro. Molti suoi testi teatrali sono messi in scena. Collabora con riviste letterarie. Suoi contributi sono presenti in varie antologie. Nel 2004 è stata inserita nell’Albo degli scrittori italiani ed europei dell’UNESCO. Nel marzo 2009 ha partecipato, con lo spettacolo “Le donne e il mare”, in qualità di attrice e autrice esecutrice delle musiche originali, alla 40a Rassegna internazionale di Teatro, diretta da Maurizio Scaparro, alla Biennale di Venezia.Il 2 giugno 2010 le è stata conferita l’Onorificenza di Commendatore al merito della Repubblica Italiana, per l’impegno culturale, sociale, civile.
 


 

#Five Questions About...? Ho il tuo numero

#Five Questions About...? è un giochino settimanale inventato da me, che ci terrà compagnia ogni Giovedì .Consiste nel rispondere alle 5 W riguardo a un libro, un autore o a una serie tv che ci piace.

Le Five Questions di questa settimana saranno a proposito di Ho il tuo numero di Sophie Kinsella.


Five Questions About...? Ho il tuo numero
Titolo: Ho il tuo numero
Autrice: Sophie Kinsella
Prezzo ed. rilegata: 19,50 euro
Prezzo ed. economica: 13 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro
Editore: Mondadori

Trama:

Cosa accade se ti scippano il telefonino e tutta la tua vita è lì dentro? Ti senti persa, naturalmente. È quello che capita a Poppy, una scombinata fisioterapista prossima alle nozze con un affascinante docente universitario. Proprio quando il telefono le serve per una faccenda a dir poco urgente! Perché tra le altre cose, nel bel mezzo di una festa con le amiche ha appena perso il suo prezioso anello di fidanzamento, uno smeraldo come non ne ha mai visti nella sua intera esistenza. Poppy è nel panico, e mentre cerca affannosamente l'anello perduto cosa vede in un cestino dei rifiuti? Un cellulare nuovo di zecca che sembra aspettare proprio lei. È un attimo. Ed è suo. Non può permettersi il lusso di rimanere scollegata, non in questo momento. Ma di chi è quel telefono? E a cosa si riferiscono gli strani messaggi che riceve? Poppy non ha il tempo di farsi troppe domande. Ha un anello da ritrovare, un matrimonio da organizzare e qualche cosuccia in sospeso con i suoi futuri suoceri. Ma non sa che quel telefono e lo sconosciuto con cui si troverà a condividerlo le metteranno a soqquadro la vita...
1) How do you know I've got your number? (Come hai conosciuto Ho il tuo numero?)


Me ne ha parlato un'amica.

2) When do you know I've got your number? (Quando hai conosciuto Ho il tuo numero?)


Circa due anni fa, alla sua pubblicazione.

3) Where do you buy I've got your number? (Dove hai comprato Ho il tuo numero?)

Non l'ho ancora comprato, me l'ha prestato un'amica.

4) What don't you like about I've got your number? (Cosa non ti piace di Ho il tuo numero?)
Il finale, scontato e un po' banale.


5) Why do you like I've got your number? (Perché ti piace I've got your number?)

Per lo stesso motivo per il quale mi piacciono tutti i libri della Kinsella: perché è pazzo, tremendamente inverosimile eppure delizioso :)






Madeleine Wickham, meglio nota con lo pseudonimo di Sophie Kinsella, si è laureata in economia a Oxford e ha lavorato per breve tempo come giornalista finanziaria prima di dedicarsi alla narrativa. Ha pubblicato con il suo vero nome sette romanzi rosa, apprezzati dalla critica, ma non molto noti presso il grande pubblico. Nel 2000 ha pubblicato con lo pseudonimo il suo primo grande successo, I Love Shopping, da cui è stato tratto un film che unisce questo libro e il successivo I Love Shopping a New York.
Attualmente vive a Londra con il marito Henry e tre figli (Freddy, Hugo e Oscar).


mercoledì 18 settembre 2013

#W.W.W. Wednesdays (6)

Benvenuti ad un altro appuntamento con il giochino settimanale del Mercoledì, #W.W.W. Wednesdays!

Per poter prendere parte a #W.W.W Wednesdays bisogna rispondere a tre semplici domande:

-Cosa stai leggendo?
-Cosa hai appena finito di leggere?
-Quale sarà il prossimo libro che leggerai?


 
Cosa stai leggendo?
Attualmente sto leggendo Viaggio di cuore di Marilena Monti, sempre per il Project Ten Books .
 

 
Cosa hai appena finito di leggere?
Sempre per il Project Ten Books, ho terminato la lettura de Il Signore delle Mosche.
Qui la recensione.
 

Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Dovrò scegliere tra questi titoli (tranne quelli sbarrati):
Il diario perduto di Jane Austen (Syrie James)
- La storia di una bottega (Amy Levy)
-Viaggio di cuore ( Marilena Monti)
- Casca il mondo, casca la terra (Catena Fiorello)
- Il rito del tè (Marilena Monti)
- Il signore delle mosche (William Golding)
- Sulla strada (Jack Keroauc)
- Tre camere a Manhattan (Georges Simenon)
- Mrs Parkington (Louis Bromfield)
- Mansfield Park (Jane Austen)

Avete qualche consiglio da darmi?

Grazie, a presto!
Cecilia