mercoledì 27 novembre 2013

#W.W.W.Wednesdays (14)

Per poter prendere parte a #W.W.W Wednesdays bisogna rispondere a tre semplici domande:

-Cosa stai leggendo?
-Cosa hai appena finito di leggere?
-Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
 
 
Cosa stai leggendo?
 
Sto leggendo Il richiamo del Cuculo di Robert Galbraith, pseudonimo della famosissima J.K. Rowling (chi non conosce Harry Potter?!)
Al momento mi sta prendendo molto ma, poiché non sono nemmeno a metà, preferisco sospendere il giudizio...
 

Inoltre proseguo la lettura di Martin Eden di Jack London e de Le Confessioni di S. Agostino.
 

 
 

Cosa hai appena finito di leggere?
 
Di recente ho terminato la lettura de La vita secondo Jane Austen di William Deresiewicz, saggio molto interessante riguardante il valore delle opere della Austen sul piano sociale ed umano; anche l'ultimo romanzo della Gregory, Una principessa per due re, nuovo capitolo (ed ultimo spero, poiché ritengo che questa saga stia avendo una deriva puramente commerciale) della serie dei Cugini o della Guerra delle Due Rose, ha catturato la mia attenzione.
Se volete, per le recensioni cliccate qui e qui
 

 

 
 
Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
Vorrei concentrarmi principalmente su Martin Eden, una volta concluso quest'ultimo credo che sarà la volta di Kayla 6982 di Karen Sandler
 
 
Fateci sapere quali sono le vostre letture!

A presto!
Cecilia

martedì 26 novembre 2013

Recensione: "Una principessa per due re" di Philippa Gregory

 
Titolo: Una principessa per due re
Autrice: Philippa Gregory
Prezzo di copertina; 19,90 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro

Trama:
Inghilterra, 1485. Quando Enrico Tudor raccoglie la corona d'Inghilterra dal fango della battaglia di Bosworth, sa che l'unico modo per unificare un regno da quasi vent'anni diviso dalla guerra è sposare la principessa della casata nemica, Elisabetta di York. Ma lei è ancora innamorata del defunto sovrano, Riccardo III, e mezza Inghilterra sogna di vedere sul trono l'erede legittimo, che la Regina della Rosa Bianca ha mandato in un luogo ignoto proprio per proteggerlo. La nuova monarchia può anche aver conquistato il potere, ma non ha certo conquistato il cuore dei sudditi, che tramano complotti e congiure nella speranza di un trionfante ritorno degli York. Ora la più grande paura di Enrico è che da qualche parte, oltre i confini dell'Inghilterra, un principe della dinastia avversaria stia solo aspettando il momento giusto per invadere il regno e reclamare il trono. E il giorno in cui un giovane uomo - che potrebbe essere il legittimo re - impugna le armi e minaccia la corona, Elisabetta sarà costretta a scegliere tra il marito che ha appena imparato ad amare e il ragazzo che dichiara di essere il suo amato e perduto fratello: la rosa di York finalmente torna a casa.

 
2 Stelle
 
Una principessa per due re  faceva parte della mia Wishlist da molto tempo, tanto che qualche giorno fa mi ero recata in libreria appositamente per acquistarlo; sono stata però messa di fronte ad un bivio così ho scelto l'altro libro.
Avendolo letto adesso, posso dire di essere stata fortunata ad averlo preso in prestito da un'amica piuttosto che spendere 20 euro così avventatamente.
Sì, perché sarei stata un sciocca nello spendere una cifra tanto elevata per un romanzo di così poco valore.
Questo romanzo è un altro capitolo della saga della Guerra delle Due Rose, scritta da Philippa Gregory; dai precedenti volumi è stata tratta anche una serie televisiva della BBC, The White Queen con Rebecca Ferguson e Max Irons.


 
 
Comunque le vicende narrate qui sono quelle del periodo successivo e vedono come protagonista e voce narrante Elisabetta di York, figlia di Elisabetta Woodville ed Edoardo IV, madre di quello che sarebbe in seguito divenuto Enrico VIII.
Mi aspettavo moltissimo da questo libro, essendomi piaciuti molto i precedenti ma soprattutto perché, finalmente, il periodo storico è diverso dal precedente; infatti, mentre i primi volumi ( tranne quello dedicato a Jacquetta Woodville) erano una riproposizione degli stessi eventi visti dalle prospettive di personaggi differenti, Una principessa per due re racconta l'evoluzione delle precedenti situazioni.
Ho trovato invece una protagonista scialba, quasi odiosa a volte.
Stento quasi a credere che sia opera della Gregory.
L'unico personaggio che ha dominato la scena è stata Margaret Beaufort, ancora più rigida, moralista ed ossessionata dalla religione e dal figlio di quanto non fosse nel volume a lei dedicato.
Tirando le somme, il risultato è assolutamente negativo, dunque non posso che sconsigliare questo romanzo anche a chi, come me, ha amato la serie dei Cugini ambientata durante la Guerra delle Due Rose.
 
Consigliato: no
 
Tempo di lettura: 2 Giorni
 
Umore: curioso, rilassato
 
 Philippa Gregory, scrittrice e giornalista radiotelevisiva, si è laureata in Letteratura all'Università di Edimburgo. Tra i suoi libri spiccano numerosi romanzi storici di grande successo internazionale. Vive con la famiglia nel Nord dell'Inghilterra.

 
 
 

lunedì 25 novembre 2013

#Quotes of the Week (13)

Benvenuti a questo nuovo appuntamento di #Quotes of the Week, la rubrica del Lunedì!
Questa settimana le citazioni saranno tratte da La vita secondo Jane Austen di William Deresiewicz.

Citazioni tratte da La vita secondo Jane Austen di William Deresiewicz:

- Io non ero Stephen Dedalus, né il Marlow di Conrad. Ero Emma. Ero Jane Fairfax. Ero la signorina Bates. Non ero un ribelle ma un buffone. Non fluttuavo in uno splendido isolamento a un milione di miglia sopra la massa. Dopotutto, ero una persona normale. Sopratutto, ero una persona.

- Il compito di un insegnante, finalmente lo capivo, non consiste né nel confermare le nozioni dei suoi studenti, né nel riempirli delle proprie. Ciò che deve fare, al contrario, è liberarli da entrambe.

-Imparare a leggere significa imparare a vivere [...] Tenere gli occhi aperti quando si legge un libro significa tenerli aperti sempre.

- L'immaginazione prevede la capacità di concepire nuove realtà sia nella vita che nell'arte.

-Ma se la storia ci dice cosa è accaduto, il romanzo potrebbe insegnare qualcosa di ben più importante: quello che potrebbe accadere.

- La vita, se vissuta veramente, è una continua sorpresa e la sorpresa più grande è la scoperta di sé. [...] Non c'è fine alla conoscenza interiore, alla scoperta dei proprio limiti.

- Anteporre il bene di un amico al proprio: questa è la vera amicizia. [...] Il che vuol dire ammettere di aver sbagliato ma, soprattutto, essere disposti a dire agli amici quando sbagliano.
[...] Spesso si crede che l'amicizia vera implichi accettazione e sostegno incondizionati; che i veri amici debbano sempre confermare i reciproci sentimenti, debbano sempre schierarsi gli uni con gli altri e, soprattutto, non giudicarsi mai tra loro.
[...]Certo, il vero amico vuole vederci felici, ma essere felici e sentirsi bene con sé stessi non è sempre la stessa cosa. Infatti, a volte, sono l'una l'esatto opposto dell'altra.
Gli amici non riparano errori che commettiamo, ma ce li indicano, anche a costo di perdere la nostra amicizia, cioé a dire, a rischio di essere infelici loro stessi.

- La Austen non si sposò mai, però ebbe molti figli: Emma, Elizabeth e Catherine, Anne, Fanny, Elinor e Marianne, Henry, Edward, Wentworth e Willoughby, Mr Collins, Miss Bates e Mr Darcy. Figli senza età. Se avesse sposato Tom o Harris, forse sarebbe stata felice, forse sarebbe stata ricca, forse sarebbe stata madre, forse avrebbe vissuto più a lungo. Forse sarebbe stata tutte queste cose, ma noi non saremmo quelli che siamo e lei non sarebbe stata Jane Austen.

Per oggi è tutto, vi lascio con queste straordinarie citazioni tratte da un libro ancora più straordinario.
Tienici aggiornato sulle tue #Quotes of the Week!

A presto!

domenica 24 novembre 2013

Recensione: "La vita secondo Jane Austen" di William Deresiewicz

Titolo: La vita secondo Jane Austen - Cosa ho imparato dai suoi romanzi sull'amore, l'amicizia e le cose davvero importanti

Autore: William Deresiewicz

Prezzo di copertina: 13 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro
Editore: TEA

Trama:
Quando William Deresiewicz, all'età di ventisette anni, scopre Jane Austen, è un giovane presuntuoso, sentimentalmente immaturo e persuaso che quei "romanzetti da femmine" non facciano di certo per lui. Pochi mesi dopo è un uomo trasformato: nelle pagine dei romanzi austeniani, infatti, scopre un mondo di verità e valori universali e impara a considerare la vita e i rapporti con le persone che lo circondano in chiave completamente diversa; impara a vivere intensamente e veramente, "Emma" gli insegna a "prestare attenzione alle piccole cose di ogni giorno"; grazie a "Orgoglio e pregiudizio" si accorge che, ebbene sì, "nessuno nasce perfetto"; "L'abbazia di Northanger" lo mette in guardia dal rischio di "dare per scontato ciò che si ha"; seguendo le peripezie dei protagonisti di Mansfield Park capisce che divertimento non è sinonimo di felicità; scopre il vero valore dell'amicizia leggendo "Persuasione"; e infine, accompagnato da "Ragione e sentimento", impara che amare significa crescere insieme. Questa è la commovente storia di un uomo che scopre Jane Austen, se ne innamora perdutamente e, grazie a lei, incontra la donna della sua vita. Storia di un'educazione sentimentale; percorso di crescita e di scoperta di sé e degli altri, attraverso le pagine dei sei romanzi austeniani; testimonianza dello straordinario potere della letteratura.


4 Stelle
 
Avevo adocchiato questo saggio più o meno dalla sua uscita, ma una serie di cose ha fatto sì che potessi averlo solamente adesso.
Mi intrigava molto l'idea di un saggio sul valore umano degli scritti della Austen, soprattutto m'incuriosiva che fosse un uomo a scriverne, poiché generalmente la "zitella illetterata" più conosciuta di tutta la letteratura viene spesso maggiormente apprezzata dal gentilsesso piuttosto che dagli uomini, i quali, in questo campo, si trovano in minoranza.
Deresiewicz narra vicende della sua vita privata nelle quali ha potuto riscontrare l'attualità degli insegnamenti della sopracitata Autrice e aprrezzarne l'utilità; inoltre in ogni capitolo, dedicato ad una differente opera, analizza in modo critico personaggi ed ambientazioni, esponendo il proprio punto di vista riguardo a tutto ciò con parole semplici ed uno stile scorrevole.
Nonostante l'apprezzamento generale, mi sono trovata in disaccordo su alcune interpretazioni, ma le diverse opinioni sono sempre ben accette, dunque non ho problemi ad accettarle.
In definitiva trovo La vita secondo Jane Austen un libro che tutti gli appassionati della zia Jane dovrebbero leggere, prima o poi.
 
Consigliato: sì
 
Tempo di lettura: 10 Giorni

Umore: curioso, riflessivo


William Deresiewicz: Professore associato di Inglese all’Università di Yale fino al 2008, e critico letterario ampiamente pubblicato.. Le sue recensioni ed i suoi saggi sono apparsi sul New York Times, The New Republic, The Nation, Bookforum, e The American Scholar. È stato candidato al premio per il Narional Magazine nel 2008 e nel 2009 ed ha ricevuto una citazione per l’Eccellenza nella Recensione dal National Book Critics Circle's Nona Balakian nel 2010. È autore di Jane Austen and the Romantic Poets (Jane Austen e i Poeti Romantici).
Inoltre da La vita secondo Jane Austen si sta sviluppando una serie televisiva.

lunedì 18 novembre 2013

#Quotes of the Week (12)

Benvenuti a questo nuovo appuntamento di #Quotes of the Week, la rubrica del Lunedì!
Mi scuso per l'assenza ma, a causa dell'impegno scolastico, mi vedo costretta a sottrarre tempo alla lettura e, conseguentemente, non ho abbastanza citazioni da poter riportare.
Comunque, dopo questa breve parentesi, cominciamo!
Questa settimana le citazioni saranno tratte da L'ultima estate a Deyning Park di Judith Kinghorn.

 
 
 
Citazioni tratte da L'ultima estate a Deyning Park di Judith Kinghorn
 
 
 
- "E ti ho conosciuto come nessun altro potrà mai conoscerti. Perché ti ho vista prima... prima che la vita ti cambiasse."
 
- "E' inutile... rinunciare ad un sogno è come uccidere una parte di sé stessi. La parte che un tempo era tutto, un faro nella notte, una promessa, una speranza. La vita non è semplice, eppure deve essere vissuta."
 
Per oggi è tutto.
Tienici aggiornato sulle tue #Quotes of the Week!

A presto!




mercoledì 13 novembre 2013

#W.W.W. Wednesdays (13)

Per poter prendere parte a #W.W.W Wednesdays bisogna rispondere a tre semplici domande:

-Cosa stai leggendo?
-Cosa hai appena finito di leggere?
-Quale sarà il prossimo libro che leggerai?

 
Cosa stai leggendo?
 
Sto leggendo Martin Eden di Jack London e Le Confessioni di S.Agostino.
 
 
 
Cosa hai appena finito di leggere?
 
Ho terminato la lettura de L'ultima estate a Deyning Park di Judith Kinghorn
e la rilettura di Miss Charity di Marie Aude Murail.
 
Recensioni qui e qui
 
 
Quale sarà il prossimo libro che leggerai?
 
Credo proprio che mi dedicherò alla lettura di La vita secondo Jane Austen di William Derescievicz.
Da tanto tempo desidero conoscere il parere di quest'uomo che sembra essere rimasto folgorato dalla vita e dalle opere della mia cara zia Jane.
Ovviamente, vi terrò informati!
 
 

Recensione: "L'ultima estate a Deyning Park" di Judith Kinghorn

Titolo: L'ultima estate a Deyning Park
Autrice: Judith Kinghorn
Prezzo di copertina: 16,60 euro
Editore: Nord

Trama:

Deyning Park, Inghilterra, 1914. Clarissa è al culmine della gioia: finalmente ha compiuto diciassette anni, perciò sarà ammessa alle sontuose feste che la famiglia organizza ogni estate. E, se starà attenta a non farsi scoprire, potrà passare i prossimi mesi in compagnia di Tom, l'affascinante figlio della governante. Tuttavia Clarissa non può immaginare che quella sarà l'ultima estate di felicità prima che la guerra sconvolga il suo mondo...

 

 
2 Stelle e mezza
 
Chi mi conosce sa che Downton Abbey è, su tutte, la mia serie televisiva preferita; dunque ho atteso con trepidazione il momento in cui poter stringere tra le mani un romanzo, questo, che prometteva di essere somigliante. So di essere una perfetta sciocca nel farmi incantare dalle targhette editoriali perché probabilmente nessuno sarà mai capace di imitare quel geniaccio malefico identificabile con Julian Fellowes, ma non smetto di sperarci comunque.
 
Dopo questa premessa un po' off-topic, passiamo alla recensione vera e propria.
 
Leggendo la sinossi, non ho potuto fare a meno di pensare a Cecilia Tallis e Robbie Turner, protagonisti di Espiazione di Ian McEwan, la cui storia, ad un'occhiata superficiale, sembrava simile a quella dei due personaggi principali di L'ultima estate a Deyning Park, Clarissa e Tom.
 
Mi sbagliavo, purtroppo.
 
Le due vicende sono completamente differenti e niente affatto paragonabili; infatti, nonostante il periodo storico uguale, non ci sono altre similitudini.
 
Dopo la lettura dei primi capitoli di questo romanzo, ho cominciato ad annoiarmi perché non sono riuscita a calarmi dentro la storia, ad entrare in sintonia con i personaggi.
 
Altro elemento che mi ha infastidita molto è stato il non conoscere la provenienza, la quale sarà svelata solamente sul finale, dei brani di corrispondenza riportati ad inizio o fine capitolo.



Sebbene la cover sia molto bella, ho trovato L'ultima estate a Deyning Park davvero molto deludente.

Come direbbe la cara Granny Violet, "It's very middle class".

Consigliato: no

Tempo di lettura: 5 Giorni

Umore: rilassato



Judith Kinghorn è stata per vari anni direttore generale di un’importante agenzia londinese di selezione del personale. A un certo punto della sua vita, però, ha deciso di mollare tutto per dedicare più tempo alla sua famiglia e soprattutto alla sua grande passione: la narrativa. Insieme col marito e i due figli, ha lasciato la città e si è trasferita nello Hampshire, dove ha iniziato a scrivere il suo primo romanzo, L’ultima estate a Deyning Park. Il suo sito è www.judithkinghorn.co.uk

venerdì 8 novembre 2013

#On My Bookshelf (5)

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con #On my Bookshelf, la rubrica dedicata alle New Entry della mia libreria!



Oggi abbiamo molte New Entry...
 
La prima è Kayla 6982 di Karen Sandler
 

Titolo: Kayla 6892
Autrice: Karen Sandler
Prezzo di copertina: 12 euro
Editore: Giunti

Trama:
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un'élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un'etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l'aiuto dell'amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l'amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.



La seconda New Entry è La vita secondo Jane Austen. Cosa ho imparato dai suoi romanzi sull'amore, l'amcizia e le cose davvero importanti di William Deresiewicz


 
Titolo: La vita secondo Jane Austen. Cosa ho imparato dai suoi romanzi sull'amore, l'amcizia e le cose davvero importanti
 
Autore: William Deresiewicz
Prezzo di copertina: 13 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro
Editore: TEA
 
Trama:

 
Quando William Deresiewicz, all'età di ventisette anni, scopre Jane Austen, è un giovane presuntuoso, sentimentalmente immaturo e persuaso che quei "romanzetti da femmine" non facciano di certo per lui. Pochi mesi dopo è un uomo trasformato: nelle pagine dei romanzi austeniani, infatti, scopre un mondo di verità e valori universali e impara a considerare la vita e i rapporti con le persone che lo circondano in chiave completamente diversa; impara a vivere intensamente e veramente, "Emma" gli insegna a "prestare attenzione alle piccole cose di ogni giorno"; grazie a "Orgoglio e pregiudizio" si accorge che, ebbene sì, "nessuno nasce perfetto"; "L'abbazia di Northanger" lo mette in guardia dal rischio di "dare per scontato ciò che si ha"; seguendo le peripezie dei protagonisti di Mansfield Park capisce che divertimento non è sinonimo di felicità; scopre il vero valore dell'amicizia leggendo "Persuasione"; e infine, accompagnato da "Ragione e sentimento", impara che amare significa crescere insieme. Questa è la commovente storia di un uomo che scopre Jane Austen, se ne innamora perdutamente e, grazie a lei, incontra la donna della sua vita. Storia di un'educazione sentimentale; percorso di crescita e di scoperta di sé e degli altri, attraverso le pagine dei sei romanzi austeniani; testimonianza dello straordinario potere della letteratura.
 
 
 
La terza New Entry è Patricia Brent, zitella di Herbert G. Jenkins
 

Titolo: Patricia Brent, zitella
Autore: Herbert G. Jenkins
Prezzo di copertina: 15 euro
Prezzo ed. economica: 9,90 euro
Editore: Elliot
 
Trama:
 
Siamo a Londra, durante gli anni della Prima guerra mondiale. La giovane Patricia lavora per un politico dalle scarse capacità e vive alla Galvin House, una pensione dove risiede una variegata ed eccentrica galleria di personaggi. Un giorno, la ragazza ascolta casualmente una conversazione tra due ospiti che parlano di lei con accenti pietosi, sottolineando come la ragazza non abbia nessuno che la inviti mai fuori. Sentendosi umiliata, in un momento di rabbia Patricia fa intendere agli abitanti della pensione di avere un fidanzato, sollevando la curiosità di alcune signore ficcanaso. Naturalmente, il fidanzato non c'è, né si intravede all'orizzonte, e quella che all'inizio sembra una innocua bugia facile da gestire si trasforma in una travolgente commedia degli equivoci: per paura di essere scoperta, infatti, Patricia coinvolge nella messinscena un ufficiale incontrato in un ristorante. Ma il giovane non è un ragazzo qualsiasi, si tratta di lord Peter Bowen il quale, con il passare del tempo, non si limita a reggerle il gioco ma si fa sempre più insistente perché il fidanzamento si concretizzi, tra lo sgomento di Patricia e molti malintesi. Pubblicato per la prima volta in Inghilterra nel 1918, questo romantico e brillante romanzo fu un grande successo. La sua fortuna editoriale dura ancora oggi ed è continuamente ristampato come piccolo classico dell'umorismo inglese nella tradizione di Oscar Wilde.

La quarta New Entry è La terra delle storie. L'incantesimo dei desideri di Chris Colfer
 

 
Titolo: La terra delle storie. L'incantesimo dei desideri
Autore: Chris Colfer
Prezzo di copertina: 15 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro
Editore: Rizzoli
 
Trama:
Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Il papà non c'è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Poi il libro di fiabe ricevuto in dono dalla nonna per il loro dodicesimo compleanno prende vita, e tutto cambia. Perché non è solo un libro, ma la porta che si apre su un altro mondo, e fratello e sorella vi precipitano come Alice, lei per errore, lui per non lasciarla sola. Dall'altra parte c'è la Terra delle Storie, e il primo incontro in quella landa magica è con il Principe Ranocchio. L'avventura chiama. E nelle fiabe, anche nelle più note, niente è come appare...   
 
La quinta New Entry è L'ultima estate a Deyning Park di Judith Kinghorn 
Titolo: L'ultima estate a Deyning Park
Autrice: Judith Kinghorn
Prezzo di copertina: 16,60 euro
Editore: Nord
Trama:

L'estate è la stagione più bella a Deyning Park. E come se la grande tenuta della famiglia Granville si risvegliasse dal torpore invernale per prepararsi a ospitare balli eleganti e ricevimenti sfarzosi. Anche per la giovane Clarissa l'estate è una stagione di rinascita; dopo mesi di solitudine, lei può finalmente riabbracciare i fratelli e godere di una nuova, inaspettata compagnia: quella di Tom, l'affascinante figlio della governante che, grazie all'intervento di un misterioso benefattore, ha potuto iscriversi all'università. Dapprima intimidita da quel ragazzo così taciturno e rispettoso del proprio ruolo - stare sempre un passo indietro e assistere alla vita dei Granville da dietro le quinte -, Clarissa a poco apoco stringe con lui una profonda amicizia, che poi sfocia in un grande amore. Un grande amore segreto, perché è chiaro che i suoi genitori non lo approverebbero mai. Ma Tom è ambizioso e determinato, e le fa una promessa solenne: una volta terminati gli studi, si trasferirà a Londra per esercitare la professione di avvocato e, non appena sarà diventato abbastanza ricco da colmare il baratro che lo separa dai Granville, chiederà la sua mano. Il destino, però, volta loro le spalle. Non soltanto qualcuno scopre la loro relazione clandestina, ma è il 1914, e quella sarà l'ultima estate di felicità a Deyning Park. Come una tempesta, la guerra si abbatterà sull'Inghilterra, spazzando via i sogni di Clarissa e le aspirazioni di Tom, la fortuna dei Granville e l'innocenza della giovinezza...
 
 
La sesta e ultima New Entry è Il terzo gemello di Ken Follett
 


Titolo: Il terzo gemello
Autore: Ken Follett
Prezzo di copertina: 10,50 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro
Editore: Mondadori
 
Trama:
 
Una giovane scienziata sta svolgendo una ricerca sulla formazione della personalità e sulle differenze di comportamento tra gemelli. Improvvisamente, quando scopre due gemelli assolutamente identici , ma nati da madri diverse, si accorge che qualcuno sta cercando di fermarla in tutti i modi. Perché le sue indagini mettono in allarme una società di punta nel campo della biogenetica? E' possibile che esperimenti segreti di clonazione siano stati condotti su cavie umane inconsapevolmente? E in che modo è coinvolto nella vicenda anche un candidato alla presidenza degli Stati Uniti?
 
Per oggi è tutto.
 
A presto!
 
Cecilia
 
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788842922735 L' ultima estate a Deyning Park L'estate è la stagione più bella a Deyning Park. E come se la grande tenuta della famiglia Granville si risvegliasse dal torpore invernale per prepararsi a ospitare balli eleganti e ricevimenti sfarzosi. Anche per la giovane Clarissa l'estate è una stagione di rinascita; dopo mesi di solitudine, lei può finalmente riabbracciare i fratelli e godere di una nuova, inaspettata compagnia: quella di Tom, l'affascinante figlio della governante che, grazie all'intervento di un misterioso benefattore, ha potuto iscriversi all'università. Dapprima intimidita da quel ragazzo così taciturno e rispettoso del proprio ruolo - stare sempre un passo indietro e assistere alla vita dei Granville da dietro le quinte -, Clarissa a poco a poco stringe con lui una profonda amicizia, che poi sfocia in un grande amore. Un grande amore segreto, perché è chiaro che i suoi genitori non lo approverebbero mai. Ma Tom è ambizioso e determinato, e le fa una promessa solenne: una volta terminati gli studi, si trasferirà a Londra per esercitare la professione di avvocato e, non appena sarà diventato abbastanza ricco da colmare il baratro che lo separa dai Granville, chiederà la sua mano. Il destino, però, volta loro le spalle. Non soltanto qualcuno scopre la loro relazione clandestina, ma è il 1914, e quella sarà l'ultima estate di felicità a Deyning Park. Come una tempesta, la guerra si abbatterà sull'Inghilterra, spazzando via i sogni di Clarissa e le aspirazioni di Tom, la fortuna dei Granville e l'innocenza della giovinezza... 14,11 new EUR in_stock
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788817066679 L' incantesimo dei desideri. La terra delle storie Alex e Conner non sono contenti della loro vita. Il papà non c'è più, la mamma lavora troppo, e a scuola sono solo problemi. Poi il libro di fiabe ricevuto in dono dalla nonna per il loro dodicesimo compleanno prende vita, e tutto cambia. Perché non è solo un libro, ma la porta che si apre su un altro mondo, e fratello e sorella vi precipitano come Alice, lei per errore, lui per non lasciarla sola. Dall'altra parte c'è la Terra delle Storie, e il primo incontro in quella landa magica è con il Principe Ranocchio. L'avventura chiama. E nelle fiabe, anche nelle più note, niente è come appare... Età di lettura: da 10 anni. 12,75 new EUR in_stock
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788861922686 Patricia Brent, zitella Siamo a Londra, durante gli anni della Prima guerra mondiale. La giovane Patricia lavora per un politico dalle scarse capacità e vive alla Galvin House, una pensione dove risiede una variegata ed eccentrica galleria di personaggi. Un giorno, la ragazza ascolta casualmente una conversazione tra due ospiti che parlano di lei con accenti pietosi, sottolineando come la ragazza non abbia nessuno che la inviti mai fuori. Sentendosi umiliata, in un momento di rabbia Patricia fa intendere agli abitanti della pensione di avere un fidanzato, sollevando la curiosità di alcune signore ficcanaso. Naturalmente, il fidanzato non c'è, né si intravede all'orizzonte, e quella che all'inizio sembra una innocua bugia facile da gestire si trasforma in una travolgente commedia degli equivoci: per paura di essere scoperta, infatti, Patricia coinvolge nella messinscena un ufficiale incontrato in un ristorante. Ma il giovane non è un ragazzo qualsiasi, si tratta di lord Peter Bowen il quale, con il passare del tempo, non si limita a reggerle il gioco ma si fa sempre più insistente perché il fidanzamento si concretizzi, tra lo sgomento di Patricia e molti malintesi. Pubblicato per la prima volta in Inghilterra nel 1918, questo romantico e brillante romanzo fu un grande successo. La sua fortuna editoriale dura ancora oggi ed è continuamente ristampato come piccolo classico dell'umorismo inglese nella tradizione di Oscar Wilde. 12,75 new EUR in_stock
http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788850227082 La vita secondo Jane Austen. Cosa ho imparato dai suoi romanzi sull'amore, l'amcizia e le cose davvero importanti Quando William Deresiewicz, all'età di ventisette anni, scopre Jane Austen, è un giovane presuntuoso, sentimentalmente immaturo e persuaso che quei "romanzetti da femmine" non facciano di certo per lui. Pochi mesi dopo è un uomo trasformato: nelle pagine dei romanzi austeniani, infatti, scopre un mondo di verità e valori universali e impara a considerare la vita e i rapporti con le persone che lo circondano in chiave completamente diversa; impara a vivere intensamente e veramente, "Emma" gli insegna a "prestare attenzione alle piccole cose di ogni giorno"; grazie a "Orgoglio e pregiudizio" si accorge che, ebbene sì, "nessuno nasce perfetto"; "L'abbazia di Northanger" lo mette in guardia dal rischio di "dare per scontato ciò che si ha"; seguendo le peripezie dei protagonisti di Mansfield Park capisce che divertimento non è sinonimo di felicità; scopre il vero valore dell'amicizia leggendo "Persuasione"; e infine, accompagnato da "Ragione e sentimento", impara che amare significa crescere insieme. Questa è la commovente storia di un uomo che scopre Jane Austen, se ne innamora perdutamente e, grazie a lei, incontra la donna della sua vita. Storia di un'educazione sentimentale; percorso di crescita e di scoperta di sé e degli altri, attraverso le pagine dei sei romanzi austeniani; testimonianza dello straordinario potere della letteratura. 9,75 new EUR in_stock