martedì 14 ottobre 2014

Anteprime di Ottobre

Buongiorno!
Oggi niente recensioni, solo un post d'anteprime con alcune uscite che sembrano davvero interessanti.
A presto!
Cecilia

P.S. So che di Longbourn House vi avevo già parlato, ma qualche giorno fa ho scovato la cover e la trovo perfetta! :)



Titolo: Longbourn House
Autrice: Jo Baker
Pagine: 250
Prezzo di copertina: 18 euro
Editore: Einaudi

Data di Pubblicazione: 14/10/2014

Sinossi:
Pranzi da mettere in tavola, grandi pulizie, vestiti da rammendare, pavimenti da spazzare, signorine da preparare per il ballo, lettere da consegnare e montagne di patate da pelare... le incombenze di un domestico, nel mondo di Jane Austen, sono numerose, pesanti e da svolgere con la massima discrezione. Ma, sebbene facciano di tutto per sembrare invisibili, le cameriere e i maggiordomi di casa Bennet conducono vite tutt'altro che trascurabili, tra amori che sbocciano, segreti a lungo custoditi, dolorosi compromessi e incontri inaspettati. In questo romanzo Jo Baker spalanca le porte di Longbourn per raccontarci le storie della servitù. A farci da guida, tra personaggi familiari e insospettabili retroscena, sarà la schietta e giudiziosa Sarah, cameriera diciottenne cresciuta in casa Bennet dopo un'infanzia passata all'orfanotrofio. A fianco di Mrs Hill, la governante, e degli altri dipendenti della casa, da Mr Hill, maggiordomo di Mr Bennet, alla servetta Polly, di buon cuore ma un po' dura di comprendonio, Sarah si barcamena senza troppi scossoni, tra le innumerevoli faccende da sbrigare. Al contrario delle cinque signorine Bennet, Sarah non si è mai concessa il lusso di sognare... almeno fino all'arrivo di James Smith, giovanotto taciturno e misterioso che prenderà servizio come valletto e stalliere, portando lo scompiglio nella proprietà e nei cuori dei suoi occupanti.


Titolo: Cassandra al matrimonio
Autrice: Dortohy Baker
Pagine: 200
Prezzo di copertina: 16,50 euro
Editore: Fazi

Data di Pubblicazione: 16/10/2014

Sinossi:
Cassandra Edwards ha ventiquattro anni, è una studentessa laureata a Berkeley: è brillante, ma un po’ nevrotica e triste. All’inizio del romanzo la troviamo al volante della sua macchina mentre sta tornando a casa, il ranch di famiglia alle pendici della Sierra, per partecipare al matrimonio della sua gemella, Judith, con un giovane medico del Connecticut. Matrimonio che Cassandra è determinata a sabotare. La commedia agrodolce di Dorothy Baker segue un inaspettato corso di eventi nei quali la sua eroina si mostra, in momenti diversi, subdola, consapevole, ridicola, concitata, assurda e disperata – allo stesso tempo totalmente impossibile, e irresistibile. 
Il weekend che Cassandra trascorre nella casa paterna diventa un momento di crescita, una riflessione su quanto la famiglia sia lo specchio più evidente della natura poco soddisfacente dell’essere umano. La prima cosa che apprendiamo è che il sé è qualcosa di parziale. Forse possiamo essere consapevoli di un unico aspetto davvero comune a tutti: l’incompiutezza. 


Titolo: Un cuore in tempesta
Autrice: Francoise Bourdin
Pagine: 350
Prezzo di copertina: 12,90 euro
Editore: TRE60

Data di Pubblicazione: 23/10/2014

Sinossi:
Sullo sfondo delle highland scozzesi, uno dei paesaggi più romantici del mondo, Françoise Bourdin ritrae la storia esplosiva di una famiglia mista dove le cose vanno troppo male... o troppo bene?
Di ritorno alla tenuta di famiglia, il giovane Scott scopre con enorme stupore che suo padre Angus, patriarca anziano e autoritario, si è risposato con una giovane donna francese. Trasferitasi nella magione con i quattro figli avuti nel precedente matrimonio, la nuova matrigna di Scott intende far valere la propria figura. Ma Scott non sarà disposto a lasciarsi sopraffare così facilmente…
Mentre temperamenti si scontrano e le gelosie si inaspriscono, una tensione sorda comincia a crescere intorno alla questione: chi sarà designato come erede della proprietà? Che guiderà le distillerie Gillespie ?
Ogni clan affila le armi e si prepara a combattere, ma forse un amore improbabile, se non impossibile, riuscirà a risolvere ogni cosa.



Titolo: Il vecchio e il gatto - Una storia d'amore
Autore: Nils Uddenberg
Pagine:160
Prezzo di copertina: 12 euro
Editore: Corbaccio

Data di Pubblicazione: 30/10/2014

Sinossi:
Si è presentata davanti alla finestra della camera da letto una mattina d’inverno e lo ha fissato con i suoi begli occhi tondi e color oro. In quel momento esatto ha cominciato a farsi strada nella sua vita.
Questo libro è incantevole come una micetta di sei settimane. Uddenberg descrive come nasce una vera e propria storia d’amore, con emozioni e sentimenti non dissimili da una storia fra esseri umani: lei chi è? Le piaccio? Adesso cosa pensa? Perchè si comporta così? Domande a cui l’autore, professore universitario in pensione, risponde facendo appello alla letteratura, alla filosofia, all’etologia. E a cui risponde con fantasia, umorismo e tanta delicatezza.




Titolo: La regina Lucia
Autore: Edward Frederic Benson
Pagine: 276
Prezzo di copertina: 16 euro
Editore: Fazi

Data di Pubblicazione: 16/10/2014

Sinossi:
Regina incontrastata di Riseholme, Lucia Lucas conversa in italiano col docile marito Pepino e regola la vita culturale del paese. Nei momenti di ispirazione suona, per pochi eletti, il primo movimento della sonata Al chiaro di luna di Beethoven, ma non gli altri due, troppo “veloci”. Sua eterna antagonista, Daisy Quantock è inesorabilmente perdente, ideatrice di originali diversivi, come l’esilarante scoperta del guru indiano, che le vengono soffiati dalla spregiudicata Lucia. C’è poi il cortigiano Georgie Pillson, un dandy dedito al ricamo e al collezionismo, che vive il dramma di un’incipiente calvizie. 
Ma una novità rompe la routine cittadina: Olga Bracely, famoso soprano, acquista una casa a Riseholme. È una donna emancipata, che osa infrangere le leggi stabilite da Lucia. Le sue armi sono la naturalezza e un talento straordinario. Sarà lei la nuova regina? Un fatto è certo: quando Lucia sente il trono vacillare, non esita a impugnare le armi… 

Titolo: Ciò che inferno non è
Autore: Alessandro D'Avenia
Pagine: 300
Prezzo di copertina: 19 euro
Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 28/10/2014

Sinossi:
23 maggio 1992, la scuola sta per finire: un gruppo di liceali palermitani sta festeggiando in piscina, quando dalla tv giungono le immagini della strage di Capaci. Federico è uno di quei ragazzi. Mesi dopo, alla fine di un nuovo anno scolastico, proprio mentre si prepara ad andare a Oxford per un mese di studio, Federico incontra "3P", il prof di religione: lo chiamano così perché il suo nome intero è Padre Pino Puglisi, e lui non se la prende, sorride. 3P lancia al ragazzo l'invito ad andare a Brancaccio a dargli una mano con i bambini del centro Padre Nostro, che don Pino ha inaugurato per strapparli alla ai "padrini" del quartiere, parodia violenta della paternità. Quando Federico attraversa il passaggio a livello che porta a Brancaccio, ancora non sa che in quel preciso istante comincia la sua nuova vita, quella vera. Quella sera tornerà a casa senza bici - gliela rubano -, con il labbro spaccato da un pugno e con la sensazione di dover ricominciare da capo: dal buio dei vicoli controllati da uomini senza scrupoli; dalle vite spesso disperate, sempre durissime, ma talora felici di Francesco, Maria, Dario, Serena e tanti altri... Fino al 15 settembre 1993: il giorno del cinquantaseiesimo compleanno di padre Pino, lo stesso in cui viene ucciso. Il giorno in cui la bellezza e la speranza per Palermo restano affidate alle sue mani di ragazzo, chiamato a cercare e difendere ciò che, in mezzo all'inferno, inferno non è.




Titolo: La donna dal taccuino rosso
Autore: Antoine Laurain
Pagine: 240
Prezzo di copertina: 19 euro
Editore: Einaudi

Data di Pubblicazione: Ottobre 2014

Sinossi:
Una borsetta perduta, un taccuino rosso e una donna senza volto: due sconosciuti si inseguono per le vie di Parigi. Tra gioco e mistero, un'inchiesta romantica in piena regola, per raccontare il tempo magico di un amore che nasce.
Una pinza per capelli, una boccetta di profumo, qualche fotografia, una bottiglia di Evian da mezzo litro, un romanzo di Patrick Modiano, un portachiavi e un'agendina rossa. Ecco cosa c'è nella borsetta che il libraio Laurent trova una mattina sul marciapiede, mentre cammina verso il suo negozio. La proprietaria, aggredita e rapinata da un ladro la notte precedente, si è rifugiata in un albergo poco distante. Prende una camera e si addormenta, convinta di non aver bisogno di cure. Il giorno successivo, però, il concierge la trova in coma e chiama immediatamente i soccorsi. Nel frattempo, Laurent comincia a sfogliare il taccuino della donna misteriosa. Rimane affascinato dai suoi pensieri, si perde fra annotazioni, sogni e ricordi. Gli sembra una pazzia, ma decide di cercarla.
Da dove cominciare?
L'unico indizio a sua disposizione è la dedica di Modiano, un vago A Laure - scarabocchiato sul frontespizio del romanzo - che non sembra essere di grande aiuto. Almeno fino a quando Chloé, la figlia quindicenne di Laurent, gli suggerirà di rivolgersi a Modiano in persona. Con la complicità - piuttosto reticente - del celebre scrittore e il provvidenziale intervento di un avventore della libreria, Laurent riuscirà a risalire all'indirizzo di Laure e ad addentrarsi ancora di piú nel suo mondo, in punta di piedi. Al risveglio di Laure, però, l'unica traccia che Laurent si lascerà alle spalle sarà una lettera di scuse, appoggiata sul letto accanto alla borsetta ritrovata. E se a sfuggirci tra le dita è la promessa di un nuovo amore, la ricerca non potrà che ricominciare dal principio...

Titolo: Il padrone del mondo
Autore: Robert Hugh Benson
Pagine: 350
Prezzo di copertina: 18 euro
Editore: Fazi

Data di Pubblicazione: 16/10/2014

Sinossi:
All'inizio del ventunesimo secolo l'Europa è dominata da governi di stampo massonico e comunista. Il secolarismo ha trionfato definitivamente e le religioni sono decatdute: la sparuta minoranza cattolica superstite ha trionfato definitivamente e le religioni sono decadute: la sparuta minoranza cattolica superstite ha come uniche roccaforti l'Irlanda e Roma, che ha ottenuto l'indipendenza ed è retta dal Papa. 
Il dissenso è inesistente, l'eutanasia è pratica diffusa, l'edilizia si sviluppa sottoterra e la lingua internazionale è l'esperanto. Londra è una città silenziosa in cui ogni rumore è attutito dallo strato di gomma che sembra rivestire ogni superficie calpestabile, e a Trafalgar Square troneggia la statua di un massone. 
Su questo sfondo s'intrecciano le vite dei due antitetici protagonisti: da una parte Percy Franklin, ambizioso prete cattolico che aspira a una rifondazione della Chiesa, e dall'altra parte Oliver Brand, deputato comunista e convinto anticattolico, figlio della società moderna. 
Entrambi assistono con trepidazione alla grande partita sullo scacchiere mondiale che si gioca tra Occidente e Oriente. Quando l'eterno attrito fra i due blocchi sembra sul punto di scoppiare in una guerra di proporzioni inedite, entra in scena Julian Felsemburgh, misterioso poliglotta dal carisma eccezionale che s'impone come mediatore, stabilendo un nuovo ordine mondiale e diventando il dio delle masse: è l'ascesa dell'Anticristo. Nel momento in cui tutte le forze mondiali convergono nell'ultimo scontro con la Chiesa, il mondo sembra prossimo all'Apocalisse. 
Ambientato ai nostri giorni ma scritto nel 1907, Il padrone del mondo è al tempo stesso una delle prime distopie moderne e un bestseller assoluto nell'ambito della christian fiction, lodato da Papa Francesco per le sue qualità profetiche. 

Titolo: Le Storie Perdute. Cronache del Mondo Emerso
Autrice: Licia Troisi
Pagine: 300
Prezzo di copertina: 17 euro
Collana: Chrysalide
Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 28/10 2014

Sinossi:
Torna Licia Troisi e il suo mondo popolato da elfi e draghi malvagi con Cronache del mondo emerso. Le storie perdute. Ad incoronare la bellissima e acclamatissima trilogia il ritorno di Nihal, eroina scomparsa dopo aver sconfitto il Tiranno e i suoi adepti. Elfi, mezzelfi, gnomi ed esseri umani si riuniscono in questo nuovo racconto magico per una sorprendente avventura, mai narrata nel regno dei regni, mai ascoltata nei fuochi della sera o alla luce del sole. La storia di Nihal è ancora viva nel cuore e nella mente degli abitanti della Terra del Vento e di padre in figlio le gesta eroiche che furono compiute vengono ancora narrate ai bambini. Così una notte d’inverno si presenta in una locanda appena fuori dal regno un cantastorie misterioso e incappucciato con tre storie da raccontare, finora tenute segrete e sconosciute a tutti. Le storie parlano di Nihal e della sconfitta del Tiranno, un evento così epocale per quelle terre da essere giunto molto lontano nel tempo e nello spazio alle orecchie di gnomi e uomini. Ma chi è davvero il cantastorie e quali racconti e segreti sta per svelare? Dopo le prime due sorprendenti storie ne arriverà una terza, sconvolgente e allarmante per i molti avventori della locanda, sconvolti dal freddo e dal vino. Licia Troisi torna così a stupire il lettore con Cronache del mondo emerso. Storie perdute, in un’atmosfera ormai ben connotata e delineata che è quella dei suoi romanzi e dei suoi mondi emersi o sommersi che siano, ma qui con l’aggiunta di una componente noir e da romanzo giallo che rende maghi, spade e folletti ancora più misteriosi.

Titolo: Biglietto, signorina
Autore: Andrea Vitali
Pagine: 200
Prezzo di copertina: 14,90 euro
Editore: Garzanti

Data di Pubblicazione: 30/10/2014

Sinossi:
Alla stazione ferroviaria di Varenna c'è trambusto. Il capotreno Ermete Licuti è sceso dal convoglio scortando una passeggera pizzicata senza il biglietto regolare. E senza un quattrino per pagare la multa. Fa intendere che arriva da Milano, che vuole andare a Bellano, ma non parla bene l'italiano. Ligio alle norme, il capotreno non sente ragioni e la consegna al capostazione, Amilcare Mezzanotti, che protesta vivace. Ma il regolamento parla chiaro, la faccenda tocca a lui sbrogliarla. E così adesso il povero capostazione si trova lì, nel suo ufficietto, con davanti Marta Bisovich. Bella, scura di carnagione, capelli corvini, dentatura perfetta, origini forse triestine, esotica e selvatica da togliere il fiato. Siamo nel luglio del 1949, e sul lago di Como, in quel di Bellano, tira un'aria effervescente di novità. Ci sono in ballo le elezioni del nuovo sindaco, e le varie fazioni si stanno organizzando per la sfida nelle urne. Su tutte, la Dc, fresca dei clamorosi successi alle politiche del '48, attraversata ora da lotte intestine orchestrate dall'attuale vicesindaco Amedeo Torelli, che aspira alla massima carica ed è disposto a giocare tutte le sue carte. La bella e conturbante Marta, invece, ha altre aspirazioni. Le basterebbe intanto trovare un posto dove poter ricominciare a vivere, e questo è il motivo per cui ha deciso di puntare le sue ultime chance sulla ruota di Bellano, dove certe conoscenze non sono nelle condizioni di negarle l'aiuto di cui ha bisogno.


Titolo: Sonno
Autore: Murakami Haruki
Pagine: 80
Prezzo di copertina: 15 euro
Editore: Einaudi

Data di Pubblicazione: 21/10/2014

Sinossi:
Haruki Murakami sorprende sempre i suoi lettori e questa volta lo fa con l’illustrazione e l’uscita di un racconto bellissimo, Sonno, tratto dalla raccolta L’elefante scomparso e altri racconti. Una donna conduce una vita normale: un marito, un figlio, un lavoro, una felicità e serenità composta e moderata, senza troppi scossoni, senza troppe emozioni o novità. Tutto procede tranquillo finché una notte un incubo che sembra avere i contorni della realtà scuote la sua esistenza. Ai piedi del suo letto appare un uomo molto vecchio che le verserà lentamente dell’acqua sul corpo. All’alba questa figura misteriosa scompare lasciando nella donna un’inquietudine costante. Da allora non riuscirà più a dormire. Le notti saranno uguali ai giorni, solo che contornate dal buio e da un’aurea di costante malessere. Dopo le prime nottate in cui la protagonista di questo romanzo, firmato dall’autore di Norvegian Wood, sembra essere quasi felice di non riuscire a dormire per la possibilità di avere più tempo e di poter assaporare la vita in modo differente, alla decima notte tutto diventa scuro. Nulla sembra avere più i contorni reali. La stanchezza trasforma e stravolge la realtà e emozioni e sentimenti diventeranno finalmente potenti uragani dell’animo, come non succedeva a questa donna da decenni. Ogni sensazione si amplifica, ogni moto del cuore è una scossa elettrica. La donna inizia così a vedere attorno a se strane ombre, figure forse inesistenti, ma che sembrano reali e che nel giro di poche notti diventeranno persone, forse del presente o forse provenienti da un passato seppellito e rimosso. Il buio avvolge tutto e il mattino la vita ritorna uguale con la quotidianità familiare, le nuotate in piscina, i pranzi da preparare. Ma nulla accade per caso. Nemmeno questa assenza di sonno, giunta alla protagonista del romanzo di Haruki Murakami per scuotere il suo universo.

Titolo: Avrò cura di te
Autori: Massimo Gramellini Chiara Gamberale
Pagine: 250
Prezzo di copertina: 14,90 euro
Editore: Longanesi

Data di Pubblicazione: 30/10/2014

Sinossi:
Gioconda detta Giò ha trentacinque anni, una storia familiare complicata alle spalle, un’anima inquieta per vocazione o forse per necessità e un unico, grande amore: Leonardo. Che però l’ha abbandonata. Smarrita e disperata, si ritrova a vivere a casa dei suoi nonni, morti a distanza di pochi giorni e simbolo di un amore perfetto, capace di fare vincere la passione sul tempo che passa: proprio quello che non è riuscito al ma­trimonio di Giò.
La notte di San Valentino, festa che lei ha sempre ignorato, Giò trova un biglietto che sua nonna aveva scritto all’angelo custode, per ringraziarlo. Con lo sconforto, ma anche il coraggio, di chi non ha niente da perdere, Giò ci prova: scrive anche lei al suo angelo. Che, incredibilmente, le risponde. E le fa una promessa: avrò cura di te. Poi rilancia. L’angelo non solo ha una fortissima personalità, ma ha un nome: Filemone, ha una storia. Soprattutto ha la capacità di comprendere Giò come Giò non si è mai compresa. Di ascoltarla come non si è mai ascoltata.
Nasce così uno scambio intenso, divertente, divertito, commovente, che coinvolge anche le persone che circondano Giò: il puntiglioso ex marito, la madre fricchettona, l’a­mica intrappolata in una relazione extraconiugale, una deflagrante guida turistica argentina, un ragazzino che vuole rinchiudersi in una Comune...
Uno scambio che indaga non solo le mancate ragioni di Giò: ma le mancate ragioni di ognuno di loro. Perché a ognuno di loro, grazie a Filemone, voce dell’interiorità prima che dell’aldilà, sia possibile silenziare la testa e l’istinto.
Per ascoltare il cuore. Anche e soprattutto quando è chiamato a rispondere a prove complicate, come quella a cui sarà messa davanti Giò proprio dal suo fedele Filemone, in un finale sorprendente che sembrerà stravolgere
 tutto. Ma a tutto darà un senso.



Che ne pensate? Buone letture!


4 commenti:

  1. Ommio! *-* Voglio il vecchio e il gatto!!!! =*.*=

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ha fatto pensare così, a pelle, alla favola della gabbianella ed il gatto, di cui ricordo il cartone visto da piccola e che prossimamente leggerò :)

      Elimina
  2. Longbourn House ovviamente lo voglio da quando l'ho visto!!! *-* E mi ispira moltissimo Cassandra al matrimonio.... grazie per queste belle segnalazioni! ^^

    RispondiElimina

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.