venerdì 31 gennaio 2014

Recensione: "The Elite" di Kiera Cass

Titolo: The Elite
Autrice: Kiera Cass
Pagine: 299
Serie: The Selection Trilogy
Collana: Pandora
Prezzo di copertina: 17,90 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro
Editore: Sperling & Kupfer

Trama:
Trentacinque ragazze. Così era cominciata la Selezione. Un reality show che, per molte, rappresentava l'unica possibilità di trovare finalmente la via di uscita da un'esistenza di miseria. L'occasione di una vita. L'opportunità di sposare il principe Maxon e conquistare la corona. Ma ora, dopo le prime, durissime prove, a Palazzo sono rimaste soltanto sei aspiranti: l'Elite. America Singer è la favorita, eppure non è felice. Il suo cuore, infatti, è diviso tra l'amore per il regale e bellissimo Maxon e quello per il suo amico di sempre, Aspen, semplice guardia a Palazzo. E più America si avvicina al traguardo più è confusa. Maxon le sa regalare momenti di pura magia e romanticismo che la lasciano senza fiato. Con lui, America potrebbe vivere la favola che ha sempre desiderato. Ma è davvero ciò che vuole? Perché allora ogni volta che rivede Aspen si sente trascinare dalla nostalgia per la vita che avevano sognato insieme? America ha un disperato bisogno di tempo per riflettere. Mentre lei è tormentata dai dubbi, il resto dell'Elite però sa esattamente ciò che vuole e America rischia così di vedersi scivolare via dalle dita la possibilità di scegliere... Perché nel frattempo la Selezione continua, più feroce e spietata che mai.


2 Stelle

Avevo letto The Selection incuriosita dal fatto che la CW ne avesse acquistato i diritti per produrne una serie TV e ultimata la lettura, non ho certo biasimato la scelta dei produttori che hanno scartato entrambi gli episodi pilota; nonostante ciò ho deciso di dare una chance a The Elite, nella piuttosto improbabile eventualità che il proseguimento della saga avesse mostrato segni di miglioramento. 
Così non è stato.
Entrambi i volumi mi sembrano più  fanfiction scritte male che un romanzi veri e propri e ringrazio di averli ricevuti in regalo, perché probabilmente se li avessi comprati allo scandaloso prezzo di copertina, sarebbero stati due dei peggiori acquisti in materia libraria della mia vita.
Detto ciò, passiamo alla trama.
America fa ancora parte della Selezione, lo pseudo - reality show che dovrebbe permettere al principe Maxon di trovarsi una moglie.
Il suo atteggiamento infantile, già abbastanza evidente e fastidioso, non subisce un ridimensionamento anzi peggiora: per tutto il romanzo la capricciosa America non fa altro che piangersi addosso, facendo tira e molla col principe mammone il quale, a sua volta, usa le altre ragazze in gara per consolarsi.
Mentre dentro il palazzo reale si svolge questo intreccio degno di Beautiful o di una soap opera sudamericana di terz'ordine, fuori ci sono i ribelli i quali, quando si sono scocciati di scrivere minacce sui muri o compiere atti di vandalismo vari, fanno una passeggiatina a palazzo per rompere qualche finestra o tentare di rubare qualche libro. Almeno questi sono i motivi ufficiali; sospetto infatti che Maxon li paghi segretamente per fare irruzione nel castello in modo tale da ritrovarsi ogni volta  chiuso in qualche spazio angusto con miss Borbottona Singer.
A fare da contorno a tutta questa situazione la fiera dell'ipocrisia tra le "concorrenti", il patetico Aspen terzo incomodo e  qualche elemento che dovrebbe dare a questo miscuglio informe una vaga connotazione distopica.

Davvero pessimo, bocciato.

Consigliato: no
Tempo di lettura: 2 Giorni


Kiera Cass si è laureata alla Radford University e vive a Blacksburg, Virginia, con la famiglia. In tutta la sua vita ha baciato più o meno quattordici ragazzi: sfortunatamente, nessuno di loro era un principe.

2 commenti:

  1. Ciao, hai letto questo libro in formato cartaceo o ebook? Nel caso avessi optato per la versione cartacea, mi potresti dire se il bollino si stacca o è permanente? Grazie. ora mi faccio un giretto nel tuo blog. :D

    LadyVanessa

    RispondiElimina
  2. L'ho letto in ebook, data la delusione del primo volume.
    Grazie mille :)

    A presto!

    RispondiElimina

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.