martedì 24 marzo 2015

Liebster Award 2015

Ringrazio Annina del blog Barbaggianate e le Geeky Bookers dell'omonimo blog, scusandomi per il ritardo nel rispondere alle domande.



IL REGOLAMENTO:


  1. Ringraziare il blog che ti ha nominato. 
  2. Rispondere alle 10 domande. 
  3. Nominare altri 10 blog. 
  4. Porre 10 domande. 
  5. Comunicare la nomina ai 10 blog scelti

Queste le domande postemi da Annina di Barbaggianate:

  1. Leggi e recensisci libri in lingua? Se no, ti piacerebbe iniziare?
  2. Preferisci non avere vincoli o preferisci collaborare con le case editrici?
  3. Qual è stato il primo libro che hai recensito? Metti anche il link nella risposta ;)
  4. Hai mai ricevuto parolacce per un voto basso?
  5. Ascolti musica quando leggi? Hai dei "rituali" particolari?
  6. Hai mai chiamato un tuo animale domestico con il nome di uno dei protagonisti di un libro che hai letto?
  7. Sei iscritta a qualche "social" libresco?
  8. Se ti dessero la possibilità di vivere la storia di un libro, quale sceglieresti? E quale personaggio saresti?
  9. Cosa ne pensi della "moda" (perché ormai lo è diventata) di trasporre i libri/fumetti in film?
  10. Hai gli ultimi 30 secondi, vuoi salutare qualcuno in particolare? xD


1) Mi capita di leggere libri in lingua, anche se non molti. E' molto utile per migliorare la conoscenza del lessico e anche per sapere come vanno a finire saghe che qui in Italia sono inedite o sono state interrotte.

2) Diciamo che la collaborazione con le case editrici è un po' anomala perché non mi riguarda direttamente ma ha finalità più ampie: collaboro infatti al progetto #DonaunlibroAccendilaCultura che ha come finalità la fruizione gratuita di testi di una biblioteca e presto recensirò qualche titolo contenuto dalla stessa, inviatoci dalle case editrici che hanno aderito al progetto. Per tutte le info, si può consultare la pagina apposita in alto.

3) Spulciando l'Archivio Blog, trovo la primissima recensione di Quel che Resta del Giorno di Kazuo Ishiguro, un romanzo che mi è caro per vari motivi e che consiglio, assolutamente.

4) Parolacce no, ma è capitato di avere accese discussioni riguardo alle opinioni espresse su vari titoli.

5) Da qualche anno a questa parte leggo quando posso e ovunque, nei ritagli di tempo quindi no, non adotto nessun tipo di atteggiamento particolare.

6) Ah, tasto dolente! Desidero da sempre un gatto e vorrei tanto chiamarlo Darcy (dall'omonimo protagonista di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen) ma purtroppo, per cause di forza maggiore, non posso adottarne. Un sogno nel cassetto che spero di realizzare in futuro.

7) Da qualche anno sono iscritta ad Anobii ma, data la lentezza, ci entro di rado.

8) Se potessi entrare a far parte di un libro, vorrei sempre e comunque essere me però, se proprio devo indicare qualcuno, direi Elizabeth Bennet. Ma anche Jane Eyre non mi dispiacerebbe affatto!

9) Se restano abbastanza fedeli all'opera da cui sono tratti, ben vengano!

10) Saluto tutti coloro che stanno leggendo questo post. Buone letture, ciao!

Queste le domande postemi dalle Geeky Bookers:


  1. Perché hai deciso di aprire il tuo blog? 
  2. Da cosa prende spunto il nome del tuo blog? L'hai ideato tu?
  3. Cosa preferisci leggere di solito?
  4. Qual è il tuo momento preferito da dedicare alla lettura?
  5. C'è un libro che consiglieresti a tutti? 
  6. Qual è o quali sono i tuoi autori preferiti (se ne hai)?
  7. Programmi le tue letture o le scegli volta per volta?
  8. Preferisci i libri auto-conclusivi o le serie?
  9. Quali sono i tuoi blog preferiti?
  10. C'è qualcosa che vorresti cambiare del tuo blog?

1) The Restless Readers' Room nasce principalmente per condividere la mia passione per la lettura e per offrire un servizio, un luogo, seppur virtuale, dove tutti possono leggere e scambiare pareri sulle letture, per diffondere la passione per la cultura il più possibile.

2) Dico sempre che chiunque prenda in mano un libro deve essere reso inquieto da ciò che legge, ovvero le letture devono far nascere il desiderio di agire nel segno del progresso sulla via del miglioramento di sé stessi e degli altri. Senza questo, secondo me, la lettura non ricopre una finalità utile a nessuno, in quanto diviene erudizione fine a sé stessa che spesso non porta a nulla di buono.

3) Cerco di variare il più possibile i generi letterari, per non avere una visione "a senso unico".

4) Ultimamente leggo quando capita e ovunque, nei ritagli di tempo, ma solitamente mi piace leggere di sera, dopo cena.

5) La lista sarebbe troppo lunga ma al volo direi Come un romanzo di Daniel Pennac: è un pamphlet leggero e divertente che fa scaturire il piacere della lettura e ne fa apprezzare la bellezza a chi la ama già.

6) Altra lista lunghissima... Prima in classifica da molto tempo ormai resta Jane Austen, altri in ordine sparso sono Charlotte Brontë, Charles Dickens, Elizabeth Gaskell (si è capito che mi piace la letteratura inglese? :P), Leo Tolstoj, Marie Aude Murail, Susanna Tamaro, Sophie Kinsella, Alessia Gazzola, Daniel Pennac.

7) La maggior parte delle volte scelgo secondo l'ispirazione del momento, raramente programmo.

8) Autoconclusivi, decisamente. Le serie mi mettono ansia e frequentemente mi deludono,  magari sciupando una buona partenza.

9) Ogni blog che seguo mi piace per un motivo quindi non parlerei di preferiti ma di più seguiti. Dipende dalla comunanza di gusti e conseguentemente di letture che da altro. Ne cito alcuni: Geeky BookersScribacchiando in soffitta ,  Desperate Bookswife , Books in the Starry Night ,  Diario di una dipendenza.

10) La voglia di cambiamento mi prende all'improvviso e quando viene, stravolgo tutto (come credo avrete notato a partire dalla grafica). Quindi direi di no, sono abbastanza soddisfatta, anche se si può far meglio, e spero lo siano pure tutti coloro che passano da qui.

Per quanto riguarda i blog da nominare, spezzo la catena e mi fermo qui. Se vorrete condividere le vostre risposte alle domande sopra, sarei felice di leggere le risposte di tutti.

Un abbraccio!
Cecilia

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.