sabato 30 maggio 2015

Blogger League: L'intervista di Consuelo

Altra tappa della Blogger League. Oggi tocca a Consuelo del blog Palle di neve & co.

cIAO LETTORE, come ogni sabato eccoti la tappa della Blogger League, solo che oggi tocca a me, è il mio turno, mi auto intervisto, mi rispondo ... se non hai ancora capito OGGI PARLO UN PO' AHAHAH !!!

questo è il mio banner, si siete autorizzati a ridere per la finta originalità, una bambina di 5 anni lo avrebbe fatto meglio, ma questo è il mio livello di intelligenza grafica eheh
Palle di neve di Co.

-OLTRE A ESSERE UNA BLOGGER CHI SEI NELLA VITA DI TUTTI I GIORNI?
Una sorella minore che ha un fratello maggiore super che per aiutarla farebbe anche le magie; una figlia con due genitori fantastici, li ammiro per come mi hanno cresciuta, mi hanno lasciato libera di conoscermi ma c'erano sempre ad aiutarmi; una studentessa fuori sede (matricola!) di Scienze della Comunicazione il che comporta stress stress e ancora molto stress e anche caffe (!); sono un'amica che -ti fai in quattro per aiutare, sei speciale-[cit "le mie amiche"] io non credo di essere speciale ma credo nell'amicizia. Infine sono una lettrice da chiudersi in camera, leggere fino a che o il sonno mi prende o il libro finisce !! Sono anche una scrittrice, di diari, appunto tutta la mia vita, una delle mie paure più grandi è dimenticare. Bhe sono semplicemente una ventunenne un po' timida, ma coraggiosa, pronta a conquistare il mondo o solo Bologna !!!
-COME MAI HAI DECISO DI RITAGLIARTI IL TUO ANGOLO VIRTUALE? 
Erano anni che avevo un diario dove appuntavo i vari commenti ai libri e film che leggevo o guardavo; poi con il trasferimento a Bologna ho trovato il coraggio di aprire il blog, non so per quale strano motivo ma sentivo che era il momento. Era una neofita in tutto e per tutto, non sapevo niente della blogosfera (non che ora sappia molto di più :D) ma questo non mi ha impedito di scrivere e dare vita a Palle di Neve.... 

-PARLACI DEL TUO RIFUGIO, QUALI SONO GLI ARGOMENTI CHE TRATTI?
Allora come ho detto, scrivevo già i commenti ai libri e ai film che rispettivamente leggevo e guardavo quindi non mi c'è voluto molto per capire che sarebbero stati due argomenti centrali del mio blog. Per quanto riguarda la sezione viaggi, ovviamente mentre viaggio ho sempre con me un diario e con un altro lampo di genio da maestro ho detto ma perchè non parlare anche di questo?!!!
Solo dopo qualche mese ho realizzato che forse era troppo per un blog appena nato, ma ormai ero partita, lanciata nel mio progetto di conquista del mondo e per questo non mi sono potuta fermare !!!

-PERCHE' LE PERSONE DOVREBBERO DIVENTARE TUOI LETTORI FISSI?
Cerco di far ridere le persone, che sia per strada con un sorriso, che sia una faccia buffa ad un'amica triste, che sia una frase ironica scritta qui, cerco di far ridere, perchè se ridi il mondo appare di mille colori e ti senti forte come un supereroe.
Alcune volte la mia vena da bacchettona prende il sopravvento nelle recensioni ma il più delle volte certo di trasmettere l'allegria con cui vivo. Non obbligo nessuno a seguirmi amo i lettori che interagiscono con me, sono il sogno proibito di ogni blogger, ma anche chi è totalmente indifferente, mi ci sono voluti 21 anni per capire che non si può piacere sempre a tutti !! [consuelo saggia O.o]

-QUALI SONO I TUOI SOGNI NEL CASSETTO?
Da piccoli ti chiedono sempre che cosa vuoi fare da grande, io rispondevo che volevo vivere con i Leoni, mio fratello guardava sempre super quark e io ovviamente più piccola non capivo sempre tutto quello che dicevano ma mi affascinavano le immagini del mondo e vedevo i leoni come gatti cresciuti super coccolosi. Forse da lì è nata la mia voglia di conoscere e far conoscere il mondo.
Quindi il mio sogno più grande è diventare una reporter di viaggi, scoprire il mondo e raccontarlo in qualche rubrica di qualche rivista !!! {penso che sia la prima volta che lo scrivo così chiaro e semplice, anche se tutto è tranne che semplice !}

-VUOI FARE UN AUGURIO SPECIALE AGLI ALTRI MEMBRI DELLA LEAGUE? 
Ciao League, vi voglio troppo bene, ho trovato un gruppo di fantastiche persone, forse un po' troppo maniache per la lettura come me ma siete tutte delle persone uniche, speciali. Vi auguro di ridere e di diventare quello che volete !!!


Scusate per l'immenso sparlare...
BUONANOTTE ETTORE, CO. 

venerdì 29 maggio 2015

Anteprime di Giugno

Titolo: Le stanze dello scirocco
Autrice: Cristina Cassar Scalia
Pagine: 468
Prezzo di copertina: 19,90 euro
Editore: Sperling & Kupfer

Data di Pubblicazione: 01/06/2015

Sinossi:
È il 1968 quando il notaio Saglimbeni decide di tornare in Sicilia con la famiglia, dopo una lunga assenza. Vittoria, la figlia più giovane, indipendente e contestatrice, non ha potuto che assecondare il desiderio del padre e trasferirsi. A Montuoro, per Vicki, cresciuta a Roma e appassionata di fotografia e di auto da corsa, l’impatto con una società conservatrice, ai suoi occhi maschilista e schiava dei pregiudizi, è destabilizzante. Quello di Diego Ranieri è un nome ricorrente negli ambienti a lei più vicini, un volto conosciuto che all'improvviso entra con prepotenza nella sua vita. Ombroso e sfuggente, ancorato a una mentalità assai diversa dalla sua ma capace di legarla a sé, Diego porta i segni di un passato doloroso da cui stenta ad affrancarsi, e con cui lei dovrà fare presto i conti. Vicki trova nella facoltà di Architettura di Palermo, in piena occupazione, un rifugio in cui sentirsi meno estranea. Armata di macchina fotografica inizia a scoprire la città, a conoscerne la bellezza e i lati oscuri, fino a rimanerne stregata. E proprio per le strade di Palermo la sua storia s’intreccerà con quella, drammatica, di zia Rosetta, la cui apparenza mai lascerebbe intuire cosa nasconde il suo passato.

Titolo: Odiare, Amare, Baciare
Autrice: Ella Gai
Pagine: 342
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione: 04/06/2015

Sinossi:
Anna Monforti ha vent’anni, studia architettura, gioca a pallavolo e passa il tempo libero con la sua migliore amica, Emanuela, che lei chiama Nunù. 
Andrea Preziosi è un uomo sui quaranta, imprenditore di successo e playboy incallito. Si accontenta di relazioni di una notte, prive di coinvolgimento, che lo fanno stare bene senza creargli problemi. Non si lascia mai andare ai sentimenti, che gli procurano, secondo lui, solo guai.
Un giorno, mentre Anna sta facendo jogging insieme alla sua amica, Andrea rischia di investirla. È così che si conoscono e basta un attimo per iniziare a detestarsi. Lo spiacevole episodio sembrerebbe concluso e invece il destino beffardo li farà incontrare una seconda e poi una terza volta… E quel senso di fastidio che hanno cominciato a provare l’uno per l’altra, presto lascerà il posto a ben altro sentimento… 

Titolo: Tanto gentile e tanto onesta
Autrice: Gaia Servadio
Pagine: 368
Prezzo di copertina: 18 euro
Prezzo ebook: 9.99 euro
Editore: Sonzogno

Data di Pubblicazione: 04/06/2015

Sinossi:
A tredici anni Melinda viene affidata alle cure di un famoso psicoanalista inglese, il professor Hochtensteil, il quale, prima di litigare con il maestro, era stato il migliore allievo di Freud. La ragazzina è finita sul lettino per aver amoreggiato col fratello e, soprattutto, per aver sedotto il padre, Abramo Publishing, importante editore inglese. Non contenta, Melinda affinerà le proprie arti venusiane, oltre che nel salotto letterario di casa sua, tra cene raffi nate e ospiti eleganti, proprio sul lettino terapeutico giacché persino il dottore non saprà più chi sta analizzando chi. Incoraggiata da simile debutto, la bella e raffinata Melinda si immerge nella “swinging London”, dove perfeziona la propria educazione sentimentale. Poi, con un invidiabile bagaglio di esperienza, comincia a sposarsi e divorziare a ripetizione, diventa duchessa, fa carriera politica, viene assoldata come spia, organizza la più grande rapina al treno del secolo, attraversa il globo terracqueo, fonda la prima banca del seme (esclusivamente di premi Nobel) e finisce in Urss, dove accetta di imbarcarsi su un’astronave come prima donna a essere lanciata sulla luna. Tornerà? Rifiutato da dodici editori e infine accettato da Feltrinelli nel 1967 e tradotto in sedici lingue, Tanto gentile e tanto onesta diventò subito un bestseller mondiale. Il percorso folle e spregiudicato di questa eroina tra i miti, i tic, i tabù e le rivoluzioni degli anni Sessanta, non tardò ad affermarsi come uno dei romanzi più divertenti del Novecento.

Titolo: Un giorno perfetto per innamorarsi
Autrice: Anna Premoli
Pagine: 357
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione: 04/06/2015

Sinossi:
Kayla Davis è una donna “metropolitana”. Di New York ama tutto: il traffico, il caos, le folle. Nota per il suo sarcasmo e le sue relazioni mordi e fuggi, Kayla aspira a diventare un’affermata giornalista. Anche se al momento si accontenta di scrivere recensioni sui posti più alla moda della città. L’occasione di fare il salto arriva quando il suo capo decide di mandarla in una sperduta cittadina dell’Arkansas, per preparare un pezzo di rilievo nazionale su un argomento del tutto particolare... Kayla coglie al volo la proposta e, abbandonata l’amata New York, prova a inserirsi nella vita di Heber Springs. L’impatto non è dei migliori: le sue scarpe tacco dodici, preferibilmente blu elettrico, mal tollerano le polverose zone dell’America del Sud, il suo temperamento frenetico mal si adegua alla calma di un posto dove tutti si conoscono. Ma soprattutto, Kayla non pensava di dover fare i conti con la comparsa di Greyson Moir. Ce la farà Kayla a dimostrare quanto vale? 
Un nuovo divertentissimo e dolcissimo romanzo dalla regina della commedia romantica italiana.


Titolo: La ragazza che sapeva troppo
Autrice: M.R. Carey
Pagine: 384
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione: 04/06/2015

Sinossi:
Melanie, dieci anni e un quoziente intellettivo altissimo, ogni mattina aspetta paziente nella stanza dove vive chiusa a chiave che la vengano a prendere per portarla a fare lezione.
Ma non è una gita di piacere, gli incaricati la legano a una sedia a rotelle mentre il sergente Parks la tiene di mira con una pistola carica. In classe ci sono altri ragazzini, legati come lei a una sedia e incapaci di liberarsi in attesa di essere sottoposti ai test medici della dottoressa Caroline Caldwell, che sta disperatamente cercando una cura all’epidemia. Fuori da lì il pianeta, infatti, a causa di un virus sconosciuto, ha visto la trasformazione della maggior parte delle persone in esseri senza coscienza che si nutrono di carne umana. Melanie è la prossima detenuta destinata alla dissezione, nonostante la sua insegnante si sia opposta con tutte le forze a questa pratica atroce, nella speranza di salvarla. E proprio quando tutto sembra davvero perduto, Melanie riuscirà a fuggire. La ragazzina diventerà il nuovo leader della rivolta? E il genere umano sopravviverà?


Titolo: Dov'è finita Audrey?
Autrice: Sophie Kinsella
Pagine: 180
Prezzo di copertina:16 euro
Prezzo ebook: 9.99 euro
Editore: Mondadori

Data di Pubblicazione: 09/06/2015

Sinossi:
Audrey ha 14 anni ed è da tempo che non esce più di casa. Qualcosa di brutto è successo a scuola, un episodio di bullismo che l'ha profondamente segnata e ora lei è in terapia per rimettersi da gravi attacchi d'ansia e panico che non le permettono di avere contatti con il mondo esterno. Per questo indossa perennemente dei grandi occhiali scuri, il suo modo di proteggersi e sfuggire al rapporto con gli altri. Il fratello invece è un simpatico ragazzino ossessionato dai videogiochi che, con grande disperazione della madre nevrotica, non si stacca un attimo dal suo computer e dal suo amico Linus che condivide la sua stessa mania. Ma quando Audrey incontra Linus nasce in lei qualcosa di diverso... deve poter trovare un modo per comunicargli le sue emozioni e le sue paure. Sarà questa scintilla romantica ad aiutare non solo lei, ma la sua intera famiglia scombinata. Dov'è finita Audrey? è un romanzo caratterizzato da una grande empatia in cui si ride tanto e ci si commuove e in cui Sophie Kinsella riesce magistralmente a alternare momenti di puro humour a momenti più seri e teneri con grandissima sensibilità.

Titolo: Un amore oltre le stelle
Autrice: Melissa Landers
Pagine: 352
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione: 04/06/2015

Sinossi:
Cara Sweeney è stata selezionata tra migliaia di studenti per il primo gemellaggio intergalattico. Cara è emozionata: ospiterà sotto il suo tetto un alieno, avrà accesso a un sacco di segreti e informazioni su di lui e sul suo popolo e il suo blog non potrà che trarne enorme beneficio. Eppure tutte le aspettative di Cara vacillano quando conosce Aelyx. Gli alieni condividono quasi lo stesso DNA con gli umani, ma sono più freddi, molto più freddi: detestano il loro cibo, non sanno cosa significhi baciarsi e ci tengono a mantenere le distanze. Eppure un terrestre non potrebbe essere mai tanto bello. Quando i compagni di classe di Cara vengono travolti dalla paranoia anti-alieno, il college improvvisamente non è più un luogo sicuro. Abbandonata da tutti e persino divenuta oggetto i minacce, Cara trova sostegno nell’ultima persona dalla quale sperava di averlo: Aelyx. E si troverà costretta ad ammettere che lui non è solo l’unico amico che ha, ma anche il ragazzo di cui si è perdutamente innamorata. Aelyx però le ha nascosto la verità sul vero fine del suo viaggio sulla Terra e sulle sue conseguenze…

Titolo: Non aver paura di innamorarti
Autrice: Renée Carlino
Pagine: 320
Serie: The Sweet Series #1
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione:11/06/2015

Sinossi:
Mia Kelly pensa di aver avuto tutto dalla vita. Si è laureata in uno dei college più prestigiosi d’America, sa suonare il pianoforte come una concertista classica, è l’adorata figlia di una madre affettuosa e di un padre anticonformista. Eppure ancora non sa cosa fare di preciso dopo la laurea, indecisa tra mettere a frutto il suo titolo di studio in economia o dedicarsi alla musica, la sua vera passione.
Ma quando suo padre muore improvvisamente, Mia prende in mano le redini della propria vita: si trasferisce a New York e rileva l’attività della sua famiglia, un locale che è un’istituzione del quartiere, dove si ritrovano musicisti e artisti vari e dove conosce Will, un bellissimo chitarrista che sconvolge la sua routine. Il ragazzo, infatti, fa di tutto per starle vicino fino a diventare prima suo amico e poi il suo coinquilino. Nonostante le attenzioni di Will, Mia tiene a freno i suoi sentimenti, fino a quando…

Titolo: La bellezza delle piccole cose
Autore: Jason Mott
Pagine: 288
Prezzo di copertina: 9,90 euro
Prezzo ebook: 4.99 euro
Editore: Newton Compton

Data di Pubblicazione:25/06/2015

Sinossi:
In un giorno qualunque, durante una parata aerea come se ne svolgono tante in ogni angolo degli Stati Uniti, un velivolo cade in mezzo alla folla degli spettatori. Non appena il polverone sollevato dall’incidente comincia a depositarsi, una tredicenne di nome Ava viene trovata in mezzo alle macerie insieme al suo migliore amico, Wash. Lui è sanguinante, ma quando lei gli posa le mani sulle ferite, il ragazzo si ristabilisce improvvisamente. Il mondo scoprirà così l’incredibile dono di Ava: può guarire gli altri. Nel paesino si affollano, di lì a poco, migliaia di persone provenienti da ogni parte del globo, che la implorano di risanarle. Ma la sua magia ha un costo enorme: dopo ogni miracolosa guarigione, infatti, la ragazzina si indebolisce sempre più. Fino al punto in cui si troverà di fronte a un doloroso bivio: dovrà preservare se stessa o salvare le persone che ama?
Con una scrittura elegante, un punto di vista intimo e attento ai dettagli, La bellezza delle piccole cose è una storia indimenticabile sugli strao
rdinari doni che ci fa la vita

sabato 23 maggio 2015

Blogger League: My turn, then!

Questa volta tocca a me. E non sono mica pronta. Speriamo bene!


  • Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono un essere umano libero con una volontà indipendente. Okay, la faccio semplice: sono una ragazza e le definizioni m'imbarazzano e mi scocciano in egual misura, quindi accontentatevi di questo. (Se non ve ne foste accorti, la brevitas mi caratterizza. Non prendetela a male).

  • Come mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti?


Ho deciso di aprire un blog principalmente letterario, perché nasco come lettrice, ma a volte mi capita di discostarmi dai libri e parlare di serie TV e roba varia. Volevo condividere la mia passione per i libri e offrire un servizio a tutti, per questo nasce la Sala dei Lettori Inquieti, per distribuire la mia inquietudine fra molti.

  • Perché le persone dovrebbero diventare tuoi lettori fissi?
Non penso che le persone dovrebbero diventare lettori fissi, ritengo sia meglio che vogliano esserlo. E non proprio fisso, a tasso variabile, quando gli va. Dovrebbero svegliarsi la mattina, capitare qui e tornare solo se va loro, quando gli va, magari lasciare un commento per farmi sapere come la pensano o solo per scrivere "Ciao, sono passato/a da qui e ho letto ciò che hai scritto. Per un attimo ti ho pensata". Troppo stucchevole? Non preoccupatevi, fate quel che volete, passate se e quando vi gira, io sono qui che vi aspetto, vi leggo, e a meno che non scriviate in elfico cose inintellegibili, inappropriate o troppo kitsch, prometto di rispondere sinceramente.


  • Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?

Finire il liceo al più presto, con danni contenuti alla mia salute mentale vale? :D


  • Vuoi fare un augurio speciale agli altri membri della League?
Non solo a loro, a tutti. Siate voi stessi, sempre, non prendete mai tutto troppo sul serio e state tranquilli. Parla l'ansiosa cronica.  No, seriamente: in qualunque circostanza non abbiate paura. Prima o poi tutto andrà come deve, basta un pizzico di fede e di volontà. Tutto può accadere.

Spero di non avervi annoiata troppo. 

Grazie per aver speso un po' del tuo tempo prezioso per leggere questa intervista.

In such good luck!

martedì 19 maggio 2015

#DonaunLibroAccendilaCultura Recensione: "La regina proibita" di Anne O'Brien

Titolo: La regina proibita
Autrice: Anne O' Brien
Pagine: 556
Prezzo di copertina: 12,90 euro
Editore: Harlequin Mondadori

Sinossi:
1415. Il gioiello della corona francese, Caterina di Valois, sta aspettando che re Enrico V d'Inghilterra la salvi dalla rovina. Lui, intanto, sta falcidiando la sua gente ad Agincourt e ciò che vuole da Caterina è la sua corona, non certo il suo amore innocente. Per Caterina, l'Inghilterra è un covo di avarizia, ingordigia e diffidenza. E quando si ritrova vedova del re a ventun anni diventa ambito premio per molti. Inizia un gioco politico mortale, in cui la regina vedova dovrà presto imparare a districarsi. I contendenti il Duca di Gloucerster, Edmund Beaufort e Owen Tudor sono già pronti a giocare. Chi riuscirà ad averla? Chi ne causerà la rovina?





Sono giorni confusi, questi. All'ansia, lo sfinimento, la paura si alternano i momenti rubati che, piccoli moti di ribellione contro un sistema scolastico che mi vuole sui libri (scolastici) fino a metà estate, tengo per me.
A farmi compagnia una figura storica, quella di Caterina di Valois, che ribelle lo è stata poche volte nella vita ma ha saputo cogliere il momento propizio, carpe diem; almeno così sembra dalle fonti citate, abbastanza scarse in verità, nel nuovo romanzo storico di Anne O' Brien circa una donna avente notevole rilevanza storica dato il suo ruolo di co-fondatrice della casata Tudor, la stessa di quell'Enrico VIII che tanto fece parlare di sé, segnando nel bene e nel male il corso degli eventi.
Caterina di Valois, Regina di Francia ed Inghilterra all'inizio del XV secolo, in seguito Regina Vedova, divenne la Regina Proibita del titolo a causa di questioni politiche prettamente dinastiche.
Sembrerebbe non essere stato dotata di alcuna dote particolare all'infuori di una bellezza eccezionale donata perlopiù dall'appartenenza al tipo di donna iconico del tempo in cui visse eppure, come in ogni romanzo che si rispetti, in quanto protagonista, ne viene fuori un ritratto alquanto riuscito; altra tematica principale è quella amorosa che s'intreccia alle lotte di potere, per dare infine uno spazio secondario alle questioni di diritti civili, come quella gallese che l'autrice avrà voluto sottolineare poiché gallese lei stessa.
Mattoncino più o meno date le cinque centinaia di pagine che lo compongono, La Regina Proibita si lascia leggere perché dotato di uno stile scorrevole nonostante la prolissità dei capitoli e risulta essere perfetto per coloro che sono in cerca di una lettura che sappia coniugare Storia e Sentimento.


Consigliato:
Tempo di lettura: Un settimana

Anne O'BrienDopo aver iniziato la sua carriera come insegnante di storia, Anne O'Brien ha deciso di realizzare il proprio sogno e dedicarsi esclusivamente alla narrativa. Grazie al suo passato professionale i suoi romanzi sono in grado di dipingere scenari tanto suggestivi quanto accurati. Vive in un cottage del XVIII secolo nella regione delle Marche Gallesi, ricca di spunti di ispirazione per storie ambientate nell'Inghilterra medievale.

domenica 17 maggio 2015

Blogger League: L'intervista di Ness

Altro turno della Blogger League. Questo giro tocca a Ness di Leggere è un modo di volare senz'ali.

  • 1404298040_tumblr_mtyx5qwj581sdo33qo1_2501Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono una figlia, un’amica, una sorella e una coinquilina, qualcuno direbbe anche che sono una rompiscatole! (Ma posso continuare ad ignorarlo!). Sono una studentessa di Ingegneria, adoro tutto quello che riguarda la matematica e la fisica, ma quando inizio seriamente a dare i numeri! Il mio rifugio sono i libri.
Quando sono di cattivo umore per qualche motivo ho bisogno di entrare una libreria o in una biblioteca. Quel silenzio, quella pace mi fanno passare qualsiasi cosa. Osservo i libri e penso che qualcuno un giorno ha deciso di mettere per iscritto quella storia che gli passava per la testa, che ha vacillato pensando che quella storia non sarebbe piaciuta a nessuno e che era da buttare. Ma nulla è da buttare, bisogna avere solo la forza di andare avanti e perseguire i propri obbiettivi credendo sempre in se stessi.
  • Come mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti?
 Il mio blog è nato da pochissimo in seguito all’omonima pagina di facebook.Immagine
“Leggere è un modo di volare senz’ali” è una frase che ho letto da qualche parte mentre da piccola leggevo “Nina, la bambina della sesta luna”, mi ricordo particolarmente quel giorno, perché leggevo della protagonista che nella sua stanza aveva scritto una frase su una bacheca di legno e l’aveva inchiodata alla testiera del letto. Io, che ero molto artistica, ho preso un cartoncino (che ho ancora!) e ho scritto “Leggere è un modo di volare senz’ali” tutto colorato e l’ho messo anche io nello stesso posto. Molti anni dopo ho deciso di immergermi nel mondo delle pagine di facebook, annotavo tutte le frasi belle che leggevo nei libri e volevo condividerle, poi leggendo in giro e seguendo i blog di molti di voi, ho pensato: Perchè no? Posso provarci! E adesso eccomi.. Speriamo di crescere anche qui.
  • Perché le persone dovrebbero diventare tuoi lettori fissi?
 opsNon saprei, parto dal presupposto che sono ancora all’inizio e che su facebook mi è sembrato molto più semplice trovare sostenitori, qui mi sembra quasi impossibile! Io di solito seguo quei blog di cui mi piace la grafica (L’occhio vuole anche la sua parte!), quelli che sono aggiornati giornalmente e in cui posso trovare tante novità librose. Non mi piacciono particolarmente le recensioni lunghe, faccio fatica a leggerle, preferisco i pensieri concisi e divertenti, non noiosi.
La mia promessa ai lettori è che proverò a fare tutto questo!
  • Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?
HarryLa mia parte coscienziosa e logica direbbe: “In questo momento il mio unico pensiero fisso è la laurea!”
Ma nel profondo so che non è così, immaginatemi come se avessi 11 anni e non 22, con in mano il primo libro di Harry Potter, gli occhi lucidi e il sorriso sulle labbra, le farfalle nello stomaco e l’ansia mentre Silente assegna gli ultimi punti ai Grifondoro che risalgono in classifica e vincono la coppa delle case! Riuscite a provare quello che provo io? Sono affascinata dal modo in cui un adulto possa far brillare gli occhi di un bambino. Ecco il mio sogno, scrivere per loro, scrivere qualcosa che li stupisca che gli illumini gli occhi, perché tutto è possibile.
  • Vuoi fare un augurio speciale agli altri membri della League?
 8787142Assolutamente! Voglio intanto ringraziarvi per aver creato questo gruppo, io sono molto socievole e disponibile, ma anche molto introversa. Vi leggo e vi seguo sempre, mi stupisco continuamente del modo in cui siete capaci di emozionarvi e impegnarvi in quello che credete. Io penso che chi si impegna in qualcosa di piccolo, sarà in grado di impegnarsi in tutto quello che la vita gli offre. L’augurio che faccio anche a me stessa è quello di continuare così, ad emozionarsi e a stupirsi per le piccole cose ed ad impegnarsi in quello in cui si crede.

mercoledì 13 maggio 2015

Recensione: "L'imprevedibile viaggio di Harold Fry" di Rachel Joyce

Titolo: L'imprevedibile viaggio di Harold Fry
Autrice: Rachel Joyce
Pagine: 310
Prezzo di copertina: 13 euro
Editore: Sperling & Kupfer

Sinossi:
Quando viene a sapere che una sua vecchia amica sta morendo in un paesino ai confini con la Scozia, Harold Fry, tranquillo pensionato inglese, esce di casa per spedirle una lettera. E invece, arrivato alla prima buca, spinto da un impulso improvviso, comincia a camminare. Forse perché ha con la sua amica un antico debito di riconoscenza, forse perché ultimamente la vita non è stata gentile con lui e con sua moglie Maureen, Harold cammina e cammina, incurante della stanchezza e delle scarpe troppo leggere. Ha deciso: finché lui camminerà, la sua amica continuerà a vivere. Inizia così per Harold un imprevedibile viaggio dal sud al nord dell'Inghilterra, ma anche dentro se stesso: mille chilometri di cammino e di incontri con tante persone, che Harold illuminerà con la sua saggezza e la forza del suo ottimismo. Harold Fry è - a suo modo - un eroe inconsapevole, proprio come Forrest Gump: un uomo speciale capace di insegnarci a credere che tutto è possibile, se lo vogliamo davvero.



Jane Austen diceva che la vita è una successione di momenti futili. Può essere vero oppure no, dipende. Da cosa? Da come questi momenti si incastrano, influendo sulla vita di ciascuno.
La vita di Harold Fry novello pensionato, ad esempio, sembra rispecchiare la previsione sopracitata finché in un di questi momenti futili qualcosa di ordinario come una busta contenente un breve, terribile messaggio irrompe nella quotidianità della casetta di Fossebridge Road, Dorset.
Dopo lo stupore, il rammarico e l'imbarazzo dovuti in parte alla circostanza, in parte ad un carattere introverso, la consapevolezza acquista forza spingendo Harold a muoversi, fare qualcosa per aiutare una vecchia amica verso cui nutre un antico debito di riconoscenza. Inizia dunque il cammino, come un atto di fede. Durante la lettura mi sono tornate più volte alla mente le parole di altre persone che nella loro vita hanno sentito il bisogno di fare un percorso; tutte accomunate dall'essere appesantite, tutte tornate con una luce ed un'energia straordinarie, donate proprio, forse, da quella stessa consapevolezza che ha guidato i primi passi del protagonista di questa vicenda.
Harold Fry, un uomo qualunque, si apre al mondo, incontra sconosciuti a cui lascia un pezzettino di sé, portandosene via in cambio uno di loro. Riflette, ricorda senza paura la sala da ballo dove ha conosciuto Maureen, i primi tempi di vita coniugale, la forma della testa del figlio, David appena nato, la risata di sua madre, la gentilezza delle donne che badavano a lui perché suo padre era troppo impegnato in compagnia di una bottiglia. Riscopre la bellezza delle emozioni, Harold, dopo una vita senza; pian piano da pensionato si trasforma in pellegrino, un uomo come tutti, in cammino in un toccante romanzo di formazione (perché sì, si può imparare a tutte le età).
Senza saperlo, Queenie Hennessey lo ha salvato due volte.


Consigliato:
Tempo di Lettura: Una settimana

Rachel Joyce vive in un cottage nel Glouchestershire, con il marito e i figli. Il suo romanzo d’esordio è stato L’incredibile viaggio di Harold Fry (Sperling & Kupfer, 2012), che sarà tradotto in 34 lingue, nonché finalista al Booker Prize e al Commonwealth Book Prize e vincitore dello Specsavers National Book Awards “New Written of the Year” e del Prix Littéraire des Jeunes Européens. Oltre che scrittrice di narrativa, è anche autrice di numerose pièce e diversi adattamenti di classici per BBC Radio 4; oltre ad aver fatto l’attrice teatrale e televisiva per molto tempo (ha vinto anche i premi Time Out Best Actress e il Sony Silver).
Suoi scritti sono anche, tra gli altri, Il bizzarro incidente del tempo rubato (Sperling & Kupfer, 2013), Un lieve profumo di limone (solo in ebook per scelta dell’autrice, Sperling & Kupfer, 2013) e La canzone d’amore di Queenie Hennessy (Sperling & Kupfer, 2014).

domenica 10 maggio 2015

Blogger League: L'intervista di Francesca


Oltre ad essere una blogger chi sei nella vita di tutti i giorni?
Sono Francesca, ma per tutti sono da sempre Frency. Nella vita di tutti i giorni sono una ragazza semplice e dai saldi valori. Divido la mia vita tra l’università e  il mio lavoretto part time che mi permette di togliermi tutti i miei sfizi – libri, per lo più -  senza dover dipendere da nessuno.
Il mio tempo libero – oltre che con la compagnia di un buon libro -  lo trascorro per lo più con gli amici che adoro e il mio ragazzo che mi sopporta ormai da 11 anni, e ovviamente la mia famiglia che mi sta vicina e condivide e supporta tutte le scelte che faccio… colpi ti testa compresi, e sono molto numerosi! 
La mia famiglia mi ha trasmesso la passione per la lettura. I miei genitori leggono entrambi moltissimo, e fin da piccolissima mi hanno abituata alla compagnia di un buon libro, credo di essere stata una delle poche bambine che i capricci li faceva in libreria e non nei negozi di giochi!
Leggo tutto quello che è romance: urban fantasy, paranormal romance, young adut e ultimamente non so resistere ai new adult. Eh si sono un inguaribile romantica… non posso proprio farne a meno.
Le mie amiche sbavano per scarpe e borse, amo anch’io lo shopping di vestiti… quale ragazza non lo ama? Ma il mio shopping preferito è in libreria, li sono capace di combinare veri disastri… e il mio portafoglio ne sa qualcosa!!

Come mai hai deciso di ritagliarti il tuo angolo virtuale? Parlaci del tuo rifugio, quali sono gli argomenti che tratti?
Come ho detto nella risposta delle domanda precedente la mia passione è la letturasono una lettrice compulsiva. Quindi nel mio blog parlo principalmente di libri: scrivo recensioni, pubblico anteprime e simpatiche rubriche a tema libresco ;)
 Da tempo seguivo innumerevoli blog letterari, e ho sempre trovato molto utili i consigli di altri lettori, come me, e mi è sempre piaciuta l’idea di aprire uno spazietto virtuale tutto mio. Inizialmente pubblicavo le mie recensioni sul mio profilo di amazon, ma poi a settembre ho deciso di buttarmi ed è nato il mio blog : Camminando Tra le Pagine – è un blog ancora piccolino. Ma oggi giorno cresce un pochino di più e la cosa mi riempie di gioia.




Perché le persone dovrebbero diventare tuoi lettori fissi?
Che domanda difficile.
Questa domanda mi mette in difficoltà!
Onestamente non saprei.
Nella blogosfera ci sono centinaia di blog che trattano l’argomento libri, e non credo che il mio blog abbia niente di speciale rispetto agli altri.
Ma ci metto passione, ci dedico tempo e mi impegno davvero tanto per far si che cresca.
Quando scrivo una recensione mi impegno al massimo e cerco in tutti i modi di trasmettere ai miei lettori le emozioni che mi ha suscitato un certo libro, non sono sicura di riuscirci  sempre, ma mi impegno al massimo per farcela. Ed è una soddisfazione enorme quando leggo i commenti sotto i miei post, o quando vedo che si è aggiunto un follower tra i miei lettori, perchè significa che in qualche modo il mio impegno sul blog li ha colpiti e questo mi riempi davvero di gioia!! 
Volete sapere perché dovreste seguirmi??
Per condividere una passione comune, per parlare dei romanzi che abbiamo amato e che ci hanno emozionato e anche di quelli ci sono piaciuti meno.
Insomma, per parlare di libri e tenersi sempre aggiornati!!!
Insomma, io adoro parlare di libri e confrontarmi con altri lettori come me… Purtroppo i miei amici non hanno questa stessa mia passione e nella vita vera raramente ho la possibilità di confrontarmi con loro sulle letture, ma nella  blogosfera ci sono un sacco di persone che amano leggere!!!
Quindi se vi va di parlare di libri questo è il posto giusto…  seguitemi, se vi va!

Quali sono i tuoi sogni nel cassetto?
Il mio sogno nel cassetto?
Sposare Jamie Campbell Bower, ho una cotta per lui da sempre ;)
Scherzi a parte… A dire il vero ne ho diversi.
Mi piacerebbe girare il mondo, soprattutto fare un coast to coast degli Stati Uniti.
Vorrei tanto poter aprire una libreria tutta mia dove poter consigliare i lettori, purtroppo ho notato che al giorno d’oggi sono pochi i librai che sanno consigliare un buon libro e che fanno il loro lavoro con passione… almeno questo nella mia città.
Mi piacerebbe scrivere un romanzo romance che faccia sognare e battere il cuore dei lettori più romantici e che scali la classifica del New York Time (Lo so, è irrealizzabile!!! Ma sognare non costa niente, quindi tanto vale farlo in grande), scrivo spesso ma non ho mai avuto il coraggio di condividere le mie storie con nessuno… chissà forse un domani!

Vuoi fare un augurio speciale agli altri membri della League?
Gli altri blogger hanno tutti fatto degli auguri stupendi e credo che ormai sia stato già detto tutto.
Comunque auguro a tutti i membri della League tanta felicità, e auguro a tutti di riuscire  a realizzare i propri desideri e gli obiettivi che ciascuno di noi si è fissato  per la sua vita.
Continuate a portare avanti i vostri blog e le vostre passioni senza paura delle critiche.