giovedì 29 maggio 2014

Recensione: "Finché amore non ci separi" di Anna Premoli

Titolo: Finché amore non ci separi
Autrice: Anna Premoli
Pagine: 284
Prezzo di copertina: 9.90 euro
Prezzo ebook: 4,99 euro
Editore: Newton Compton

Trama:
Amalia Berger è un affermato avvocato newyorkese, nota nel foro come "la regina di ghiaccio". I ricchissimi genitori però le riservano da sempre poche attenzioni. Ryan, di origini irlandesi, è il maggiore di quattro figli maschi e la sua caotica famiglia gestisce un tipico pub nel cuore della Grande Mela. I due si sono conosciuti alla scuola di legge di Yale, dove è nata la loro reciproca antipatia. Amalia è poi rimasta a New York, mentre Ryan ha fatto carriera a Chicago. Finché un giorno, l'offerta di un posto da vice procuratore lo riporta a New York. Il primo caso che si trova ad affrontare sembra davvero banale: l'arresto per guida in stato di ebbrezza di una ragazza dell'alta società. Ma quel che appare semplice, si può complicare inaspettatamente, se per esempio l'avvocato difensore della ragazza è proprio quella Amalia Berger, che Ryan non vede da almeno dieci anni... Lo scontro in aula degenera a tal punto che il giudice condanna entrambi a una pena esemplare, che li costringerà a trascorrere parecchio tempo insieme. E cosa può accadere se due persone che si detestano dal profondo del cuore sono costrette dalla legge a collaborare?


3 Stelle

La Premoli torna in libreria con una nuova fanfic... ehm, avventura delle sue.
Per chi non capisse come mai mi sia data a queste letture, leggete la recensione precedente e vi sarà chiarita ogni cosa.
Incuriosita dalla mia compagna di banco e trovandomi nel mood giusto, dopo Ti prego lasciati odiare e Come inciampare nel principe azzurro, mi sono cimentata in questa lettura e, strano ma vero, mi sono divertita.
Solita storia, solito svolgimento e conclusione ma ho apprezzato quel pizzico d'umorismo in più che caratterizza lo stile leggero della Premoli.
L'altro elemento che ho trovato degno di nota è stato l'idea dei servizi sociali che, sebbene siano accennati sullo sfondo della vicenda, ho trovato decisamente insolita.
Una mini recensione, me ne rendo conto, ma sapete che la brevità è un mio carattere distintivo.
So, enjoy the same :)

Consigliato: nì
Tempo di lettura: 2 Giorni



Anna Premoli è nata nel 1980 in Croazia, vive a Milano dove si è laureata in Economia dei mercati finanziari, presso la Bocconi. Ha lavorato alla J.P. Morgan e, dal 2004, al Private Banking di una banca privata. La matematica è sempre stata il suo forte, la scrittura invece è arrivata per caso, come “metodo antistress” durante la prima gravidanza.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.