venerdì 23 maggio 2014

Recensione: "The One" di Kiera Cass

Titolo: The One
Autrice: Kiera Cass
Pagine: 323
Serie: The Selection #3
Prezzo di copertina: 12,23 euro
Prezzo ebook: 4,71 euro
Editore: Harper Collins
Lingua: Inglese

Trama:
The Selection changed America Singer's life in ways she never could have imagined. Since she entered the competition to become the next princess of Illéa, America has struggled with her feelings for her first love, Aspen—and her growing attraction to Prince Maxon. Now she's made her choice . . . and she's prepared to fight for the future she wants.

[Traduzione]

La Selezione ha cambiato la vita di America Singer in modi che non avrebbe mai potuto immaginare. Da quando è entrata in competizione per diventare la prossima principessa di Illéa, America si strugge a causa dei propri sentimenti per il suo primo amore, Aspen - e la sua crescente attrazione per il Principe Maxon.
Adesso ha fatto la sua scelta... ed è preparata a combattere per il futuro che vuole.


2 Stelle e mezza

Eccomi qui, a recensire l'ultimo capitolo di questa fanfic... ehm, trilogia.
Vi starete chiedendo perché sto qui a parlarne, sopratutto perché l'ho letto in inglese se ho praticamente stroncato i capitoli precedenti.
Semplice, sto sviluppando istinti autolesionistici.
No, scherzavo, anche se la linea diventa piuttosto sottile in questo periodo di chiusura d'anno scolastico.
L'ho letto per migliorare il mio inglese e, principalmente, per riposare il mio povero cervellino sottoposto a quantità di stress alquanto elevate, riempiendolo di "chiacchiere" come si dice dalle mie parti, per staccare un po'.
Da questo punto di vista, la Cass è una scelta perfetta;
il suo stile elementare e i personaggi che non si smentiscono sono un must per lei.
Vediamo i soliti personaggi alle prese con le solite situazioni; l'unica novità è costituita dal tentativo da parte dell'autrice di dare un taglio distopico alla vicenda, inserendo più scene con i ribelli e seminando morte qua e là, giusto per creare atmosfera.
Sebbene sia un elemento kitsch, ormai l'uccisione di alcuni personaggi, più o meno amati o importanti ai fini della trama, è un tributo da pagare al genere letterario. E ci ho fatto l'abitudine.
Ebbene, a parte la cover super - stilosa che non fa altro che dimostrare la veridicità del proverbio Non è tutto oro quello che luccica, tutto è noia; cambia solo il voto finale, di solo mezza stellina, giusto perché è l'ultimo.
Altra saga conclusa. Per una volta, posso essere certa che non ne sentirò la mancanza.

Consigliato: no
Tempo di lettura: 3 Giorni


Kiera Cass si è laureata alla Radford University e vive a Blacksburg, Virginia, con la famiglia. In tutta la sua vita ha baciato più o meno quattordici ragazzi: sfortunatamente, nessuno di loro era un principe.




Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.