lunedì 3 novembre 2014

Recensione: "I love Shopping a Hollywood" di Sophie Kinsella

Titolo: I love shopping a Hollywood
Autrice: Sophie Kinsella
Pagine: 383
Serie: I Love Shopping #7
Collana: Omnibus
Prezzo di copertina: 20 euro
Prezzo ebook: 10,99 euro
Editore: Mondadori

Sinossi:
Becky è tornata! Becky Bloomwood non sta più nella pelle, si è appena trasferita con la piccola Minnie nientemeno che a Hollywood, per stare al fianco del marito Luke che ha una nuova importante cliente, Sage Seymour, l'attrice del momento, di cui lui curerà carriera e immagine. Per Becky è un sogno che si trasforma in realtà, ed è più che comprensibile che sia molto gasata: è convinta infatti che d'ora in poi potrà dare una svolta decisiva al suo lavoro di personal shopper per diventare invece la personal stylist di Sage... e perché no, la stilista più acclamata e ricercata da tutte le star... E poi ci sono così tante cose da fare e da vedere! Per fortuna arriva a darle una mano Suze, la sua fedele amica di sempre, che decide di raggiungerla con il marito. Tra location alla moda, red carpet, centri di meditazione e yoga per multimilionari e set cinematografici, Becky non vuole perdersi niente, d'altra parte non esiste solo lo shopping, ma spinta da troppo entusiasmo finisce per complicarsi la vita alleandosi con la grande rivale di Sage. Luke non lo sa, naturalmente, e Hollywood non perdona. Ben presto Becky scopre che le cose non sono affatto come sembrano. Riuscirà ancora una volta a tirarsi fuori dai guai grossi nei quali si è cacciata?


Non devo attendere libri con ansia. Non devo controllare febbrilmente quando usciranno, quante pagine avranno o se saranno ricoperti da una bella cover, fantasticando su ciò che accadrà sulla base di una sinossi a metà fra lo scontato ed il criptico. Andrà tutto ok. Sarà il mio nuovo mantra.
Becky Brandon nata Bloomwood, Sua Maestà dello Shopping Complusivo, Imperatrice delle Situazioni Assurde ed Improbabili, ha realizzato un sogno: si è trasferita, seppur non permanentemente, nella città delle grandi occasioni per chi, come lei, ama la moda ed il gossip: Hollywood.
Fin qui tutto bene, che bello, una delle nuove avventure deliranti della Becky pasticciona che mi sta tanto simpatica, vediamo cosa di nuovo si sarà inventata la Kinsella.
Avrei preferito non saperlo. La "cosa nuova" è un protagonista "nuova". Ho letto tutto il romanzo ripetendomi che la donna che veniva spacciata per Becky la smettesse di vagare inseguendo il nulla come una trottola impazzita ed inevitabilmente destinata a rompersi. Avrei accolto con gioia il collasso, se mi avesse riportato la "mia" Becky, quella dell'appartamentino di Fullham che sfogliava Cosmopolitan alla ricerca delle tendenze del momento e della lista degli scapoli d'oro, quella con la carta di credito perennemente in rosso ma per cui gli amici e gli affetti più cari venivano prima di tutto.
Oltre il danno però, la beffa. Evidentemente non era abbastanza ritrovarsi in mano un libro con una protagonista sostituita da un robot  made in China accecato dall'idea del successo, bisogna pure aspettare il prossimo romanzo per arrivare alla conclusione del tutto.
Certo, per un romanzo in cui il confine tra l'ironia e l'esaltazione, in tutti i sensi, riguardo a temi economici diventa sempre più sottile, ci si aspetta che il lettore sia ben felice di sborsare cifre astronomiche con una crisi economica in corso (20 euro per il cartaceo e 11 per l'ebook n.d. R e non venite a dirmi che sono pochi, eh) per poi non avere nemmeno la soddisfazione di un finale degno, lieto oppure no che sia.
Non è la prima volta che la Kinsella mi delude, tuttavia questa volta l'ha fatta proprio grossa. Sarà il periodo, visto che sto beccando una delusione dopo l'altra con libri che non ingranano mai davvero, oppure altro, I don't know.
Sarà la volta buona che torni ai tomoni Dickensiani che però si leggono con piacere nonostante la mole perché contengono un vero messaggio da trasmettere? Non so proprio dire. Staremo a vedere.

2 Stelle

Consigliato: no
Tempo di lettura: una settimana circa



Madeleine Wickham, meglio nota con lo pseudonimo di Sophie Kinsella, si è laureata in economia a Oxford e ha lavorato per breve tempo come giornalista finanziaria prima di dedicarsi alla narrativa. Ha pubblicato con il suo vero nome sette romanzi rosa, apprezzati dalla critica, ma non molto noti presso il grande pubblico. Nel 2000 ha pubblicato con lo pseudonimo il suo primo grande successo,I Love Shopping, da cui è stato tratto un film che unisce questo libro e il successivo I Love Shopping a New York
Attualmente vive a Londra con il marito Henry e cinque figli.

2 commenti:

  1. Oh mannaggia i dispiace!! Io sono una fan di Becky, anche se sono anni che non leggo un libro della Kinsella. Non sei la prima che sconsiglia questo romanzo, vorrà dire che se lo troverò usato, bene, altrimenti ne farò a meno!!
    Anche a me è capitato un periodo in cui tutte le letture erano "storte", ma vedrai che presto ne uscirai, capita a tutti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Salvia :). Anch'io sono una fan della Kinsella e sebbene mi abbia deluso altre volte, questa volta è stata più cocente; spero si riprenda nel seguito :)

      Elimina

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.