venerdì 25 settembre 2015

Recensione: "Librerie - Una storia di commercio & passioni" di Jorge Carriòn

Buongiorno!
Breve premessa per comunicazione di servizio: da lunedì sarò senza connessione dal pc, ergo questa sarà l'ultima recensione "certa" che inoltre, trattandosi di un saggio, non conterrà stelline; a meno che non riesca a terminare la lettura attualmente in corso e programmarne la recensione, prevedo di leggerci -  se tutto va secondo i piani ma probabilmente così non sarà perché l'improvvisazione sembra essere diventata la mia filosofia di vita - il prossimo weekend.
Cercherò comunque di rimanere attiva sulla pagina Facebook del blog - se non avete ancora messo "Mi Piace" e volete farlo, il banner è sulla destra - e nella blogosfera, cellulare permettendo.
Vi abbraccio, a presto!
Cecilia

Titolo: Librerie: Una storia di commercio & passioni
Autore: Jorge Carriòn
Pagine: 327
Prezzo di copertina: 18,60 euro
Prezzo ebook: 9,99 euro
Editore: Garzanti

Sinossi:
"Dei libri come oggetti, come cose; delle librerie come vestigia archeologiche; delle vite e delle opere dei librai, stabili o ambulanti; della lettura come ossessione e come follia, ma anche come pulsione inconscia o come impresa commerciale; del mondo come libreria e della libreria come mondo; delle librerie universali e delle mie librerie private: di tutto ciò parlerà questo libro, che non molto tempo fa se ne stava in una libreria, in una biblioteca o su uno scaffale di un amico e che ora, lettore, anche se forse soltanto temporaneamente, è entrato a far parte della tua personale biblioteca."



Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine.
Una libreria in fondo, per un lettore, rappresenta un angolo di paradiso, una zona franca dall'incomprensione dei profani della lettura, il mondo delle meraviglie fatto di carta, inchiostro e da qualche tempo anche digitalizzato. Come ogni mondo, ha vie, passaggi e strettoie che necessitano di essere segnati su mappe, vere o immaginarie, per essere ritrovati e percorsi.
Jorge Carriòn traccia la propria, personalissima e varia, comprendete le librerie di ogni parte del mondo, da Buenos Aires a Cuba, da Barcellona agli Stati Uniti coast to coast, passando per la bibliofila Charing Cross Road - conosciuta principalmente per Harry Potter, da visitare assolutamente nell'improbabile eventualità di una visita a Londra - l'accademico scrittore ma soprattutto lettore suscita meraviglia, interesse ed un pizzico d'invidia mentre conduce chi legge in un viaggio attraverso le pagine fra gli scaffali zeppi di libri, non dimenticando d'esplorare la nuova frontiera digitale del commercio librario, intrecciando vicende aneddotiche di storia, politica, architettura, economia e molto altro in un saggio pieno di citazioni e considerazioni circa l'influenza delle parole sulla vita degli esseri umani.
Più manuale da consultazione che libro da lettura, Librerie è, appunto, una storia di commercio e passioni, guida ad un itinerario letterario sogno proibito di generazioni di amanti della cultura, da centellinare data la densità di contenuti.
La biblioteca di un lettore sistematico può essere vista, se non come conseguenza della sua intera vita, almeno come immagine in parallelo del suo percorso di formazione negli anni della gioventù, quando questo possesso è più decisivo. 


Risultati immagini per jorge carrionJorge Carrión (Terragona, 1976) insegna letteratura contemporanea e scrittura creativa preso l'Universidad Pompeu Fabra di Barcellona. Collabora come critico per varie testate tra cui El Pais e Letras Libres.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.