martedì 10 giugno 2014

Recensione: "La Terra delle Storie - Il Ritorno dell'Incantatrice di Chris Colfer

Salve a tutti, come state?
Io non mi lamento: finalmente è arrivata l'estate, l'ultima da poter trascorrere spensieratamente e ne sto appunto approfittando.
Oggi mi son messa davanti al pc, bizzoso e un po' fuori controllo, per condividere le mie impressioni circa La Terra delle Storie - Il Ritorno dell'Incantatrice, secondo volume della saga scritta da Chris Colfer, di cui ho terminato la lettura giusto qualche minuto fa.
Buona lettura!


Titolo: La Terra delle Storie - Il Ritorno dell'Incantatrice
Autore: Chris Colfer
Pagine: 616
Serie: La Terra delle Storie #2
Prezzo di copertina: 15 euro
Prezzo ebook: 6,99 euro
Editore: Rizzoli

Trama:
Ma come si può far finta di niente dopo aver scoperto che il mondo delle fiabe esiste davvero e la nonna è la Fata Madrina di Cenerentola? Del resto, la nonna non si fa viva da tanto, troppo tempo: i gemelli cominciano a essere in pensiero. E ne hanno ogni ragione, perché nella Terra delle Storie è tornata l'Incantatrice - la fata che ha maledetto la Bella Addormentata - per compiere la sua vendetta e ha rapito la mamma dei gemelli. Alex e Conner devono tornare nel mondo delle fiabe a tutti i costi. Per fortuna lì hanno lasciato tanti amici, Jack e Riccioli d'Oro, Cappuccetto Rosso e Ranocchietto... perché solo con una buona squadra si può sperare di sconfiggere la nemica più temibile.




4 Stelle

Ve ne avevo parlato in un post di anteprime, lo avevo atteso con impazienza dalla vigilia di Natale dell'anno scorso cioè da quando avevo concluso il primo volume deliziata e sorpresa da tanta bravura.
Aspettavo l'occasione di prenderlo che - purtroppo - non si presentava mai così, dopo la fine di un anno scolastico alquanto impegnativo, sono andata a cercarlo. Ho girato ben 5 librerie prima di trovarlo e non potete capire la gioia quando ho potuto stringerlo tra le mani - o forse sì, del resto a chi non è mai capitato?-
Comunque, in sostanza, l'ho letto e adorato come merita: nonostante abbia fatto di peggio, mi rendo conto che 616 pagine in due giorni non sono poca roba.
La vicenda si apre con due gemelli Bailey tristi e scoraggiati per non aver notizie della loro Nonna e della Terra delle Storie. La vita dei due fratelli è cambiata molto perché le sorprese non riguardano soltanto il mondo magico ma anche quello umano. Il rapimento di mamma Bailey da parte dell'Incantatrice, conosciuta anche come Ezmia o strega che ha scagliato la maledizione contro la Bella Addormentata, rimette in moto tutto. Ho ipotizzato un qualche collegamento tra la Malefica di Colfer e quella del remake uscito di recente nelle sale, sebbene quella cartaceo sia completamente diversa - almeno fisicamente - da quella cinematografica. Su altri aspetti ed eventuali connessioni non posso giudicare poiché non ho ancora avuto modo di guardare la suddetta trasposizione né credo lo farò tanto presto dato i commenti affatto positivi letti qua e là; no, non considero la presenza della Jolie nelle vesti della protagonista un incentivo, per chi se lo stesse chiedendo, anche se la considero una brava attrice.
Tuttavia sto divagando, torniamo al romanzo. La prima metà mi ha totalmente delusa; troppo buonismo, mi sapeva di già visto nel libro precedente (chi non avesse letto la recensione del primo volume e volesse darci un'occhiata può cliccare qui) e mi stavo annoiando a morte -brevemente, è l'ennesima prova che bisogna evitare i triangoli amorosi più della peste bubbonica-.
Quando però sembravo essere vicina a perdere la speranza che questo secondo capitolo potesse eguagliare in bellezza e fantasia il primo, ecco che la magia ritorna. Non voglio fare spoiler, dunque non citerò il pezzo che mi ha entusiasmata tanto bensì credo che, se leggerete questo romanzo, lo capirete da soli poiché Alex realizza uno dei sogni nel cassetto di ogni buon lettore di libri per ragazzi; posso assicurarvi che il tono del romanzo si riprende alla grande nella seconda metà del volume.
Mi sono piaciuti molto gli intrecci genealogici fra fiabe diverse e molto conosciute e anche il ruolo assegnato a Tremotino, quantunque il personaggio in questa rappresentazione non abbia un minimo del fascino che invece possiede il Rumpelstilskin interpretato dal formidabile Robert Carlyle in Once Upon A Time.
Il finale dolceamaro mi avrebbe intristito decisamente se non avessi saputo che il nuovo capitolo della saga uscirà a Luglio negli States.
Da tutto ciò ho imparato che non si è mai troppo grandi per una bella storia di fiabe; il mio solidarizzare con il cattivo di turno mi porterebbe a pormi qualche domanda se non fosse che un cattivo è una vittima la cui storia non è mai stata raccontata.
Un'ultima nota sull'autore: quando ho iniziato la saga della Terra delle Storie, l'ho fatto con qualche riserva; non ho mai visto una puntata di Glee in vita mia - si, linciatemi pure - però sapendo che una persona del mondo dello spettacolo pubblica libri, tendo a non prenderla molto sul serio sospettando mancanza di stile o la presenza di ghostwriter - sappiamo tutti, sebbene non se ne parli spesso, che esistono - .
Con questa mia supposizione non intendo calunniare nessuno; la bellezza di un opera, se ben scritta e con un messaggio da inviare, rimane tale indipendentemente dall'autore.
Voglio complimentarmi con l'autore per aver saputo sviluppare i propri talenti in modo così soddisfacente, perché se c'è stato qualcuno capace di dimostrare di poter fare più cose contemporaneamente e bene, è proprio Chris Colfer. 
Spero di leggere in tempo breve le nuove avventure di Alex e Conner, accompagnate dalle meravigliose cover e da tutti i personaggi delle fiabe che ho sempre amato, dovessi girare nuovamente tutte le librerie della zona.

Consigliato: sì
Tempo di lettura: 2 Giorni


Chris Colfer è nato nel 1990. Attore, è noto per il ruolo di Kurt Hummel nella serie televisiva Glee.
La saga della Terra delle Storie lo ha visto in vetta alle classifiche del New York Times.

2 commenti:

I commenti sono fondamentali per lo scambio di opinioni e la crescita culturale di ogni persona che passa da questa Sala; dunque, se vorrai lasciarne uno, saremo ben felici di sapere quale sia il tuo pensiero :)

Grazie.